News maratona

Il presidente Leopoldo Destro: «La data prevista del 18 aprile è ancora troppo a rischio e non ci sono le condizioni per poter tutelare la salute di tutti i partecipanti. Ci ritroveremo dopo l’estate per contribuire al rilancio del territorio». L’Assessore Diego Bonavina: «Metteremo tutti il massimo impegno per rendere indimenticabile la prossima edizione».


Cambia la data della Padova Marathon che, a causa dell’incertezza legata alla pandemia, non si terrà come inizialmente previsto il 18 aprile, ma si svolgerà domenica 26 settembre 2021. Nell’annunciarlo, Assindustria Sport, società organizzatrice, conferma anche che saranno mantenute le quote di iscrizione dello scorso anno. Ma sono allo studio tante interessanti novità che saranno svelate nelle prossime settimane.

«Nel 2020, quando abbiamo capito che non sarebbe stato possibile organizzare l’evento, ci siamo subito dati da fare preparando le Stracittadine Virtual Edition, che tanto successo hanno riscosso, richiamando oltre 3.000 iscritti da tutto il mondo e rendendo la manifestazione internazionale come la conosciamo noi», ricorda il Presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro. «Era un modo per dire “noi ci siamo” e lanciare un segnale positivo in un anno difficile. Da lì in poi non ci siamo più fermati, abbiamo continuato a lavorare per programmare l’evento nel 2021 e studiare le modalità per ripartire in totale sicurezza. La data prevista, il 18 aprile, alla luce delle attuali dinamiche dell’emergenza, era ancora esposta al rischio di un secondo annullamento e non avrebbe comunque garantito ai partecipanti i mesi necessari per programmare la propria partecipazione e prepararsi adeguatamente. E invece il nostro desiderio è quello di offrire a ogni podista la possibilità di tornare a sentirsi protagonista. Per questo, di concerto con la Federazione Italiana di Atletica Leggera, abbiamo deciso di posticiparla al 26 settembre».

«Oggi», aggiunge il Presidente Destro, «non posso che riprendere le parole pronunciate all’indomani del rinvio dello scorso anno, perché acquistano un significato ancora più forte alla luce di tutto quello che è accaduto: il nostro è un territorio ferito, ma che vuole rialzarsi, anche grazie allo sport e alla maratona. Per questo non cambieremo nulla della ricetta che ha fatto crescere la Padova Marathon in questi anni: confermeremo la gara principale da 42 chilometri che scatta dallo Stadio Euganeo e la mezza maratona. E confermiamo da subito la voglia di coinvolgere le tante onlus che hanno deciso di associare alla sfida sportiva una sfida solidale, così come confermiamo l’obiettivo di accompagnare la competizione agonistica a un nutrito programma di iniziative legate all’arte, la storia, la musica e l’ambiente. Perché la Padova Marathon è tutto questo, ed è un’occasione per rilanciare quel turismo che oggi ha subito un duro colpo».

Ne è più che mai convinto anche l’Assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina: «Passata questa emergenza, ci sarà il tempo di correre tutti assieme e io sono certo che la Padova Marathon tornerà ancora più bella e partecipata che mai. In queste settimane siamo sempre stati in stretto contatto con chi lavora all’evento. La decisione di rinviare la data è una scelta responsabile e intelligente. Sono grato agli organizzatori per aver deciso di non cancellare un appuntamento così importante, ma di riprogrammarlo, e a tutti i soggetti la cui collaborazione è fondamentale per rendere questo possibile: le amministrazioni comunali coinvolte, i volontari, gli sponsor, le categorie economiche, i runner. Siamo certi che tutti metteranno il massimo impegno per rendere indimenticabile la prossima edizione. La Padova Marathon è una grande festa da sempre e in questa occasione avrà un sapore davvero speciale».


L’emergenza coronavirus porta al rinvio della corsa su strada padovana inizialmente programmata per il 19 aprile. Il presidente Leopoldo Destro: «Scelta obbligata e necessaria in questo momento drammatico per tutelare la salute di tutti i partecipanti. Ci ritroveremo dopo l’estate per contribuire al rilancio del territorio»


Arrivano momenti in cui è necessario fermarsi per poter ripartire con ancora più slancio. Questo è uno di quei momenti. La XXI edizione della Padova Marathon cambia data, nella consapevolezza che la salute è il bene più prezioso e che va tutelata più di ogni altra cosa: dal 19 aprile slitta così in calendario a domenica 20 settembre 2020.

«Correre è gioia, è passione, è entusiasmo. Oggi non può esserlo. Ma proprio nei giorni in cui il nostro Veneto vive uno dei momenti più terribili della sua storia recente abbiamo voluto dare un segnale, attraverso una scelta difficile ma necessaria», sottolinea Leopoldo Destro, Presidente di Assindustria Sport, società organizzatrice dell’evento. «Abbiamo provato a tenere duro, sperando che l’emergenza potesse finalmente essere messa alle spalle. Quando abbiamo capito che non era più possibile ci siamo subito messi al lavoro per fissare una nuova data, di concerto con le amministrazioni dei Comuni attraversati dalla gara (in primis Padova, e poi Rubano, Selvazzano Dentro, Teolo, Abano Terme e, per la mezza maratona, Montegrotto Terme), e con Provincia di Padova, Regione Veneto e Fidal, individuandola nel 20 settembre. Mai, infatti, abbiamo pensato di annullare l’evento e questo perché siamo convinti che proprio lo sport possa avere un ruolo fondamentale per ripartire dopo questo drammatico momento».

«Ripartirà Padova, ripartirà lo splendido territorio che le sta alle spalle. Un territorio ferito, ma che vuole rialzarsi, anche grazie alla maratona. Per questo non cambieremo nulla della ricetta che ha fatto crescere la Padova Marathon in questi anni: confermeremo la gara principale da 42 chilometri, la mezza maratona e le Stracittadine che hanno il proprio fulcro in Prato della Valle. E confermiamo da subito la voglia di coinvolgere le tante onlus che hanno deciso di associare alla sfida sportiva una sfida solidale, così come confermiamo l’obiettivo di accompagnare la competizione agonistica a un nutrito programma di iniziative legate all’arte, la storia, la musica e l’ambiente. Perché la Padova Marathon è tutto questo, ed è un’occasione per rilanciare quel turismo che oggi ha subito un duro colpo».

«Sappiamo bene che una decisione come questa comporta anche inevitabili disagi per gli stessi maratoneti già iscritti, la cui adesione sarà spostata al 20 settembre. Confidiamo anche che tutti comprenderete le ragioni che ci hanno guidato in un momento come questo. A ognuno promettiamo un impegno ancora maggiore per regalare quella gioia che oggi ci è preclusa. Il motto della ventunesima edizione della Padova Marathon è “All runners are winners”, tutti i podisti sono vincitori. Un motto che mai come adesso vogliamo riproporre e rilanciare nel momento in cui comunichiamo la nuova data. Perché con la realizzazione della Padova Marathon 2020 vogliamo essere tutti vincitori, ognuno a suo modo. Assieme ripartiremo, ancora più forti. Pronti a riabbracciarci in Prato della Valle domenica 20 settembre, con il sorriso in volto».

«Il rinvio della Padova Marathon al 20 settembre è una decisione tanto dolorosa quanto inevitabile», aggiunge il Sindaco di Padova Sergio Giordani. «Ringrazio gli organizzatori per il grande senso di responsabilità che hanno dimostrato. In questo momento la salute di tutta la nostra comunità è la priorità, e tutti i nostri sforzi debbono andare in questa direzione. Approfitto di questa occasione per invitare i tanti sportivi appassionati di corsa e maratona a fare un sacrificio e rinunciare in questi giorni alla corsa e agli allenamenti. So bene che la corsa è benessere e salute, ma se c’è anche solo una possibilità che involontariamente, trovarsi a correre possa portare a un contagio, oggi abbiamo il dovere di fare un passo indietro. Finita questa emergenza, ci sarà il tempo di correre tutti assieme, abbracciati e vicini, ora è il momento della responsabilità. Sono certo che Padova Marathon tornerà ancora più bella e partecipata che mai e io sarò certamente con voi al via».

«In queste settimane siamo sempre stati in stretto contatto con gli organizzatori» sottolinea l’Assessore allo sport Diego Bonavina. «Come loro abbiamo sperato che l’edizione 2020 della Padova Marathon potesse svolgersi regolarmente. La decisione di rinviare la data è una scelta responsabile, ormai inevitabile. Sono grato agli organizzatori per aver deciso di non cancellare l’evento, ma di riprogrammarlo, e a tutti i soggetti la cui collaborazione è fondamentale per rendere questo possibile: tutte le amministrazioni comunali coinvolte, gli sponsor, le categorie economiche, i runner. Siamo certo che tutti metteranno il massimo di impegno per rendere indimenticabile la prossima edizione. La Padova Marathon è una grande festa da sempre e in questa occasione avrà un sapore davvero speciale».


Nelle foto la locandina con la nuova data; Leopoldo Destro, Sergio Giordani e Diego Bonavina

Partecipando alla gara del 19 aprile 2020 i podisti potranno conquistare punti utili per qualificarsi alla finale mondiale Age Group. L’evento organizzato da Assindustria Sport sarà uno dei tre soli appuntamenti italiani (gli altri sono Milano e Venezia) validi per strappare il pass


La Padova Marathon entra ufficialmente nell’Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking. La gara organizzata da Assindustria Sport arricchisce con la sua presenza la famiglia dei 175 eventi di qualificazione del prestigioso circuito internazionale. Il meccanismo è semplice: gli atleti (a partire dai 40 anni in su) che parteciperanno ad almeno due delle gare selezionate, oltre a guadagnare punti di categoria avranno la possibilità di competere ai Campionati Mondiali Abbott World Marathon che si terranno nel 2021.

Da Città del Messico a Mumbai, da Tel Aviv a Toronto, da Huston a Helsinki, sono tante le corse su strada coinvolte nel mondo, ma quella di Padova è, assieme alle maratone di Milano e Venezia, una delle sole tre inserite nel circuito in Italia.E la Padova Marathon, in programma il prossimo 19 aprile, è orgogliosa di essere entrata a farne parte, potendo contare su un fortissimo richiamo per tutti quegli atleti italiani e stranieri che amano le “corse a punti”. I partecipanti li guadagneranno in base a età, tempo e sesso allineati con le seguenti fasce di anni per uomini e donne: 40-44, 45-49, 50-54, 55-59, 60-64, 65-69, 70-74, 75-79, 80+.

«La diffusione delle maratone selezionate crea un vero e proprio campionato globale lungo tutto l’anno, dando ai runners in tutto il mondo la possibilità di essere parte di una nuova era di “age group marathon running”. La prima edizione si è rivelata estremamente popolare tra i nostri concorrenti: siamo molto entusiasti di questa crescente comunità di atleti» afferma Tim Hadzima, Direttore Esecutivo di Abbott World Marathon Majors.

Con più di 30 eventi in Asia, 4 in Africa, 20 in Centro e Sud America, 50 in Nord America, più di 60 in Europa, 8 in Oceania, sarà possibile partecipare alla rassegna in ogni parte del mondo. E, dal 2020, si potrà farlo anche a Padova!


Tornano le corse non competitive che ogni anno richiamano 20 mila persone in Prato della Valle. Un fitto programma di iniziative accompagnerà l’edizione 2019: un’occasione unica per apprezzare l’arte, la storia, la cucina, la musica e l’ambiente della città e del suo territorio


È l’intero “Sistema Padova” a mettersi in moto per la Padova Marathon. Quello in programma domenica 28 aprile non è solo un appuntamento di primo piano nel calendario podistico internazionale, ma anche una vera festa della città e del suo territorio. Lo è grazie alle Stracittadine, le corse non competitive che ogni anno coinvolgono oltre ventimila persone in Prato della Valle, in programma in contemporanea con le prove agonistiche. Ma lo è anche attraverso un fitto carnet di eventi e iniziative che mirano a valorizzare l’arte, la storia, la cucina, la musica, l’ambiente e le attività commerciali di Padova e del suo territorio, in collaborazione con il Comune, la Provincia, la Camera di Commercio - attraverso Promex -, AcegasApsAmga ed EstEnergy.

«Se maratona e nella mezza maratona si rivolgono ai podisti già pronti per affrontare distanze più impegnative, con le Stracittadine vogliamo invece coinvolgere proprio tutti, perché sono una grande festa popolare, in grado di far indossare pantaloncini e scarpe da ginnastica anche a chi non è allenato ma vuole comunque vivere l’evento, partecipando. Ognuno, quale che sia il suo livello di preparazione, avrà la possibilità di trascorrere una giornata assieme alla famiglia e agli amici, godendosi le bellezze di Padova e la splendida cornice di Prato della Valle, che sarà per l’occasione in grado di offrire una serie di iniziative di sicuro interesse», afferma Leopoldo Destro, presidente di Assindustria Sport. «Abbiamo scelto di presentarle assieme alle iniziative del “Sistema Padova” proprio perché la Padova Marathon, oltre a essere il più grande evento sportivo della provincia, è quello che meglio sa legare in un unico filo sport e cultura, agonismo e sano stile di vita, e poi turismo, ambiente e aggregazione sociale».

I PETTORALI DELLE STRACITTADINE. C’è la Stracittadina da un chilometro - pensata appositamente per anziani e portatori di disabilità - e ci sono quelle da 5 e da 10 chilometri. I pettorali per poter partecipare si possono acquistare nei supermercati Alì e Alìper, presenti in Veneto e in Emilia Romagna con 113 punti vendita. Con il pettorale, chi si iscrive in prevendita riceve la nuova t-shirt ufficiale della Padova Marathon, inoltre sacca-ristoro, assistenza tecnica e assistenza medica. In più torna, dopo il felice esordio del 2018, la medaglia di partecipazione, che con un importante impegno organizzativo Assindustria Sport consegnerà a tutti i partecipanti.

VOTA LA SCUOLA. Legato alla collaborazione con Alì è anche il concorso legato alle scuole, riproposto dopo gli ottimi riscontri degli ultimi tre anni: più di 500 gli istituti che si sono contesi il premio nella scorsa edizione. Correndo si può dotare la propria scuola di materiale didattico: le scuole primarie, parrocchie e asili che riceveranno più voti (previa registrazione sul sito della maratona, attraverso il codice abbinato a ogni pettorale delle Stracittadine), riceveranno 100 figurine “Punti per la scuola” con cui ottenere materiale e attrezzature per la didattica in classe.

Ma, appunto, è tutto il “Sistema Padova” a essersi attivato in occasione della Padova Marathon. Ecco un excursus fra le principali attività proposte in collaborazione con Promex, Azienda Speciale per l’Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Padova, AcegasApsAmga ed EstEnergy.

FOOD & SHOPPING MARATHON. Dal 22 al 28 aprile con il pettorale o la medaglia (della maratona, della mezza maratona o delle stracittadine 2019) sarà possibile usufruire di uno sconto dal 10% al 20% o ricevere un simpatico omaggio recandosi nei punti vendita che aderiscono alla Food & Shopping Marathon. Nel sito www.padovamarathon.com si potrà consultare l’elenco degli esercizi che partecipano all’iniziativa.

(Iniziativa in collaborazione con Appe, Ascom, Confcommercio, Confartigianato, Cna e Sotto il Salone)

PRENOTA CON APP TAXI. Taxi Padova offre a tutti i partecipanti che prenotano con App Taxi uno sconto di 3 euro sul prezzo della corsa solo per il giorno della maratona, inserendo nel campo note della App Taxi la dicitura padovamarathon19.

(Iniziativa in collaborazione con Taxi Padova)

VOLA ALL’ARRIVO CON AIRSERVICE. Air Service, dal 25 al 30 aprile, in esclusiva per tutti i partecipanti alla Padova Marathon applica uno sconto del 15% per le corse da e per gli aeroporti di Venezia e Treviso: basta inserire il codice padovamarathon19 in fase di prenotazione online.

(Iniziativa in collaborazione con Airservice)

“PIATTO PRIMAVERA” AL PASTA PARTY. Sarà possibile approfittare del buono Pasta Party, sabato o domenica, per gustare il piatto primavera con gli asparagi del territorio e l’uovo a km zero.

In Prato della Valle, domenica 28 aprile sarà inoltre possibile acquistare i prodotti del territorio presso i gazebo della Coldiretti, Cia e Confagricoltura.

(Iniziativa in collaborazione con Coldiretti, Cia e Confagricoltura)

MARATONA DELLA MUSICA. Sabato 27 aprile alle 17.30, nel Salone di Palazzo della Ragione, l’Orchestra di Padova e del Veneto, guidata dal suo Direttore musicale e artistico, M° Marco Angius, proporrà “Scherzi e tempeste”, inedito concerto sinfonico in forma di maratona, basato su uno zapping musicale che collegherà tutti gli scherzi delle nove Sinfonie di Beethoven.

Inoltre, OPV rinnoverà “Allegro con moto”, l’esclusiva playlist per correre al ritmo della più bella musica di tutti i tempi suonata dall’orchestra della città!

(Iniziativa in collaborazione con Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto)

GUSTO, SAPORI, RELAX, NATURA… Podisti e turisti potranno poi scoprire il loro itinerario perfetto in questi siti:

Only Food www.onlyfoodpadova.it

Only Bike www.bikepadova.it

Only Weekend www.weekendpadova.it

Only Wellness www.termeeuganeepadova.it

(iniziativa in collaborazione con Padova Convention & Bureau)

GUIDE TURISTICHE. Scoprire la città della Padova Marathon: il pomeriggio di venerdì 26 o sabato 27 ci si potrà recare allo stand di Promex nell’expo Village in Prato della Valle e prenotare una visita guidata. Un tour di 2 ore circa che parte da Prato della Valle e termina all’Università:

- Sabato 27 aprile tour in italiano (H. 14.00 - H. 16.00 - H. 17.00)

- Sabato 27 aprile tour in inglese (H. 16.00)

(Iniziativa in collaborazione con Ascom e Confesercenti)

LA SCARPA CHE CORRE. Gli studenti della Scuola di Design e Tecnica della Calzatura e della Pelletteria mostreranno le modalità di costruzione della scarpa tecnica sportiva sabato 27 aprile all’interno dell’Expo della Padova Marathon.

(Iniziativa in collaborazione con il Politecnico Calzaturiero)

PADOVA LOOKING AHEAD AND BEYOND. Allo stand Promex, all’Expo, sarà possibile scoprire tutte le iniziative legate alla Maratona!

GRAZIE AD ACEGASAPSAMGA, UNA MARATONA A IMPATTO ZERO! Anche quest’anno, grazie al sostegno di AcegasApsAmga, la Padova Marathon sarà un evento interamente marchiato ZeroImpactEvent by AcegasApsAmga, per valorizzare le importanti azioni realizzate dalla multiutility nel concepire un livello di servizio in grado di ridurre a zero l’impatto ambientale della manifestazione. Esempi concreti di questo forte impegno di AcegasApsAmga nei confronti dell’ambiente saranno la valorizzazione dell’acqua di rete, un accurato servizio di pulizia dell’area interessata dall’evento e un servizio di raccolta differenziata ampiamente rafforzato. Inoltre, nella giornata della competizione in Prato della Valle saranno a disposizione speciali distributori di acqua di rete, risorsa sicura e di alta qualità proveniente dalle risorgive alpine di Villaverla, che permetteranno di abbattere il consumo di bottigliette di plastica.

Domenica 28 aprile sarà, inoltre, l’occasione per informare i cittadini sui vari servizi gestiti dall’Azienda attraverso la distribuzione di materiale informativo relativo alla qualità dell’acqua padovana e alla raccolta differenziata vigente in città. Ai cittadini che si recheranno allo stand, sarà distribuito come omaggio un rompigetto universale, per stimolare l’utilizzo dell’acqua del rubinetto, che a Padova è buona, sicura, ecologica, economica e comoda, come raccontato dal report “In Buone Acque”, pubblicato a ottobre 2018.

“IO DONO ENERGIA”: ESTENERGY E I RUNNER DI PADOVA PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ. A partire dal weekend del 30-31 marzo, per quattro fine settimana, EstEnergy farà appello a chi si allena per la Maratona e le Stracittadine chiedendo di condividere i propri allenamenti attraverso i social network (con uno screenshot della propria App su Facebook o Instagram), utilizzando anche l’hashtag #iodonoenergia. EstEnergy conteggerà i chilometri complessivi e donerà 1 euro al “Fondo per le famiglie bisognose” per ogni chilometro corso: l’obiettivo è di raggiungere 1.000 chilometri - e, quindi, 1.000 euro di donazione - per ogni fine settimana precedente la Maratona. Il quinto e ultimo appuntamento si terrà durante il fine settimana della Maratona, con Io dono energia - Moving Edition, iniziativa che coinvolgerà in modo divertente tutti i visitatori di Prato della Valle. EstEnergy, infatti, allestirà uno stand dedicato a raccogliere l’energia “cinetica” dei partecipanti e a trasformarla in beneficenza. I visitatori, infatti, saranno chiamati a scatenarsi al ritmo della musica all’interno di un set molto speciale!

Infine, grazie alla collaborazione con Assindustria sport, quest’anno il progetto Io dono energia entra per la prima volta nel mondo delle scuole di Padova, Abano Terme e Montegrotto con l’iniziativa: PUSH THE BUTTON - 10 semplici mosse per spegnere lo spreco energetico e accendere la solidarietà.

Per sensibilizzare bambini e ragazzi sul consumo responsabile di energia e sul tema della “povertà energetica”, EstEnergy consegnerà ad ogni scuola che aderisce al progetto: una breve guida al risparmio energetico e un kit per dipingere (1 confezione di colori e 1 striscione da 3 metri). Guidate dagli insegnanti, le classi potranno raccontare attraverso scritte, disegni e illustrazioni come e a chi regalerebbero la propria energia. Le opere saranno esposte lungo il percorso della Padova Marathon 2019.


Nelle immagini il tavolo dei relatori e la foto di gruppo con la t-shirt ufficiale 2019 delle Stracittadine

Scatta il conto alla rovescia verso domenica 28 aprile: confermate le quote dello scorso anno. È partito da Berlino il tour promozionale dell’evento che porterà la città del Santo anche ad Amsterdam e Valencia e in molti altri expo d’Europa


Lunedì 1 ottobre. È questa la data da segnarsi in agenda, perché è quella dell’apertura delle iscrizioni alla prossima edizione della Padova Marathon, in programma domenica 28 aprile 2019. A sette mesi dall’evento, scatta così il conto alla rovescia in vista della ventesima edizione. Iscriversi è semplicissimo. Ogni podista può infatti confermare la sua presenza alla prova principale che scatterà dallo Stadio Euganeo, o alla mezza maratona al via da Abano Terme, scegliendo la soluzione più comoda: on-line (direttamente dal sito www.padovamarathon.com), via e-mail (scrivendo a iscrizioni@padovamarathon.com), via posta (Assindustria Sport Padova - Via E.P. Masini 2 - 35131 - Padova) e via fax, al numero 049 7423045. Per iscriversi on-line basta collegarsi al sito ed effettuare il pagamento con carta di credito: l’iscrizione sarà automaticamente registrata e sarà sufficiente, poi, far pervenire la fotocopia del certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera.

Come sempre sono tante le promozioni previste, ma la notizia che più farà piacere ai partecipanti è che Assindustria Sport, società organizzatrice, ha deciso di confermare le quote dello scorso anno, che partono da quella base di 40 euro per la maratona, e di 25 euro per la mezza.

Ma la Padova Marathon si è rimessa in corsa anche… in senso letterale. Con la partecipazione all’Expo della Berlin Marathon è partito ufficialmente il tour promozionale, che, oltre a promuovere la gara porta nel mondo anche le bellezze della città di Padova e del suo splendido territorio. In tanti hanno visitato lo stand padovano al Berlin Vital, ma chi non ha avuto l’occasione di passare avrà comunque modo di rifarsi ampiamente: la prossima tappa sarà alla mezza maratona di Treviso del 12 e 13 ottobre, poi lo staff dell’evento si sposterà all’Amsterdam Marathon del 19, 20 e 21 ottobre, e via via sarà presente agli appuntamenti di Venezia, Verona, Firenze, Valencia, Terni, Salsomaggiore, Brescia, Treviso e… in molti altri. Saranno davvero tante le occasioni per venire a trovare la Padova Marathon in Italia e in Europa. Per ricevere informazioni e… numerosi simpatici gadget.


Nella foto lo stand della Padova Marathon all’Expo di Berlino

Oltre 200 volontari impegnati nel solo territorio aponense per l’evento di domenica 22 aprile. Coinvolte le scuole e i commercianti (con l’iniziativa Food&Shopping). Tre spazi di intrattenimento musicale lungo il percorso. E sabato 21 si entrerà nel clima sportivo con la Family Run


La Padova Marathon è, da sempre, una grande festa popolare. E dal 2016 lo è, in particolare, per l’area termale, doppiamente coinvolta: Abano sarà infatti attraversata dal percorso della gara da 42 chilometri (che scatterà dallo Stadio Euganeo e passerà per Rubano, Selvazzano Dentro e Teolo), ma sarà anche il punto di partenza della mezza maratona, all’altezza del Parco di San Daniele, in prossimità dei Giardini del Montirone. Un doppio appuntamento che coinvolge migliaia di persone e che ha enormi ricadute sul territorio.

E se la macchina organizzativa si mette in moto dal giorno dopo la gara per l’edizione successiva, sono proprio questi giorni di vigilia quelli più frenetici. Le iniziative che coinvolgeranno il territorio sono state presentate giovedì 5 aprile nella sala Consiliare del Municipio. Ad Abano Terme i volontari chiamati all’opera saranno più di 200, coordinati dalla Protezione Civile, che da sola ne schiererà più di 100, ma provenienti anche dalle società sportive del territorio - con in prima fila l’Atletica Vis Abano - e dagli Alpini. Il percorso di avvicinamento ha preso il via ufficialmente a marzo, con l’incontro fra il campione azzurro Ruggero Pertile, attuale Direttore tecnico di Assindustria Sport, e 200 ragazzi delle scuole medie “Vittorino da Feltre”. Ma la Padova Marathon coinvolgerà anche il mondo del commercio: nelle sacche consegnate agli iscritti è infatti inserito un pacchetto promozionale con 10 buoni-sconto del 20% ciascuno da utilizzare in numerosi esercizi commerciali, grazie alla collaborazione con Appe, Ascom e Confartigianato (l’elenco è disponibile nel sito dell’evento a questo link http://www.padovamarathon.com/it/food-shopping-marathon/=).

Non mancherà l’intrattenimento musicale: saranno tre le aree allestite lungo il percorso: di fronte all’Hotel Orologio la C Family Quartet suonerà i più grandi successi musicali dagli anni ’60/’70 ad oggi; in Piazza Caduti, la Banda Folkloristica Euganea sarà accompagnata dalle coloratissime e bravissime majorettes che contribuiscono a rendere unico e insostituibile ogni spettacolo; in Via San Pio X, dietro al campo di calcio, si esibirà invece la “Eno Brass Band”.

La gara sarà anticipata dalla prima edizione della Family Run, corsa non competitiva di 1,8 chilometri dedicata alle famiglie e ai bambini che si terrà sabato 21 aprile alle ore 15 con partenza e arrivo nel Parco Urbano Terme. Una giornata all’insegna della promozione dello sport e del divertimento, con tante attività allestite all’interno del Parco, seguendo il fortunato esempio delle Stracittadine che animano Prato della Valle. Sarà anche un modo per entrare nel clima agonistico in attesa del doppio appuntamento del giorno dopo. E, a proposito di clima agonistico, va rimarcato che i top runner che si contenderanno la vittoria della Half Marathon per la prima volta alloggeranno in una struttura termale - l’hotel Ariston Molino Buja - del territorio.

«Anche quest’anno la Città di Abano Terme, in collaborazione con Assindustria Sport e gli altri comuni del territorio, ha organizzato la Padova Marathon, 42 km che saranno percorsi da migliaia di atleti provenienti da tutta Italia. In particolare dalla nostra città prenderà il via la mezza-maratona, percorso caratteristico e apprezzato da moltissimi sportivi», sottolinea il Sindaco Federico Barbierato «Oggi non posso non approfittare di questo momento per ringraziare tutti i volontari che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento, gli atleti che gareggeranno e le loro famiglie che li seguiranno. Auguro ad ognuno di poter realizzare il proprio obiettivo trovando il modo di ammirare le bellezze del nostro territorio. Buona corsa a tutti!».

Gli fa eco l’Assessore allo sport Francesco Pozza: «La nostra Amministrazione sta investendo energie importanti per portare in città eventi sportivi di livello internazionale. Lo facciamo per il loro effetto benefico, perché crediamo che i grandi eventi possano spingere i ragazzi a praticare sport, e per la ricaduta, non solo a livello di immagine, che questi eventi hanno per il territorio: tra fine marzo e il mese di aprile saranno 6 quelli di respiro nazionale o internazionale in programma ad Abano Terme. E la Padova Marathon è il fiore all’occhiello in questo calendario di appuntamenti».

«Quando abbiamo deciso di spostare la manifestazione in un territorio della provincia mai toccato prima, coinvolgendo l’area termale e in particolare la città di Abano, abbiamo voluto conferire all’evento una dimensione ancora più internazionale e più attenta al turismo sportivo, costruendo un fitto carnet di eventi e iniziative di sicuro interesse», aggiunge Leopoldo Destro, presidente di Assindustria Sport. «I risultati stanno ripagando questa scelta e credo che sempre più sarà così, specie nell’area termale, che, con promozioni ad hoc studiate per i maratoneti, offre la possibilità a chi sceglie il nostro evento di approfittare di un’oasi di benessere, peraltro perfetta per il recupero muscolare del runner e dello sportivo in generale».


Nelle foto (di Massimo Bertolini) alcuni momenti della conferenza stampa ad Abano Terme