PERTILE STELLA AZZURRA A ROMA

Il campione di Assindustria Sport tra gli atleti da battere nella maratona capitolina di domenica 22 marzo: «Molte cose sono cambiate dalla mia vittoria del 2004. L’obiettivo? Salire sul podio». Intanto nei supermercati Alì e Aliper sono in vendita i pettorali per partecipare alle Stracittadine della Maratona S.Antonio di domenica 19 aprile

In un certo senso, per lui, è come tornare sul luogo del delitto. Un bel delitto. Lungo quelle strade, nel 2004, si impose infatti all’attenzione degli appassionati di atletica, vincendo la Maratona di Roma. Domenica Ruggero Pertile tornerà nella capitale, stella italiana della XXI edizione della corsa che scatterà (alle 8.50) e si concluderà in via dei Fori Imperiali. La gara, confermata nel circuito dei migliori eventi su strada al mondo IAAF Road Race Gold Label, ha già raccolto 15mila iscrizioni da 110 nazioni.

«Rispetto al 2004 molte cose sono cambiate, a partire dal percorso che, in un certo senso, è stato semplificato. E diverso sono io, che ora ho ovviamente qualche anno in più ma anche più esperienza» afferma il quarantenne campione azzurro di Assindustria Sport Padova, in agosto settimo agli Europei di Zurigo. «Credo che proprio l’esperienza potrà rivelarsi utile anche domenica: al via ci sono diversi atleti che vantano personali al di sotto delle 2 ore e 8’ e so che è previsto un passaggio a metà maratona molto veloce, attorno all’ora 3’40”. Io, però, punto a correre le due parti della gara attorno agli stessi tempi. Oggi so di valere fra le 2 ore e 10’ e le 2 ore e 12’ e non nascondo di puntare al podio».

Al via, ma solo per un test propedeutico, ci saranno anche i due azzurri delle Fiamme Gialle Andrea Lalli e Ahmed El Mazoury, che hanno in programma di correre per 25-30 chilometri. In lizza per la vittoria ci saranno invece diversi atleti africani. I più accreditati sono i keniani John Kipkorir Komen (PB 2 ore 7’17”) e Peter Chesang Kurui (2 ore 8’56”), gli etiopi Teshome Gelana Etana (2 ore 7’37”) e Habtamu Assefa Wakeyo (2 ore 8’28”) e il marocchino Mustapha El Aziz (2 ore 7’55”) con l’ucraino Oleksandr Sitkovskyy da tenere d’occhio quale possibile outsider.

«Mi presento all’appuntamento in buone condizioni, dopo il test fatto a Treviso, dove ho corso per 25 chilometri per ritrovare il clima-gara e per aiutare un amico come Stefano La Rosa. In un certo senso nella gara della Marca ho fatto da guida, un ruolo in cui mi riconosco in questa fase della carriera» continua “Rero”. «Ora mi presento a Roma dopo i due stage di più di venti giorni svolti in Kenya, a gennaio e a febbraio. E’ l’ottava stagione in cui mi preparo in Kenya, ospitato dallo staff di Rosa Associati, e, se ho la possibilità di riuscirci, è perché al mio fianco ho una realtà come i supermercati Alì, che da sempre mi sostengono dandomi la possibilità di dedicarmi allo sport che amo».

STRACITTADINE, I PETTORALI NEI SUPERMERCATI ALI’ E ALIPER. A proposito di Alì: i pettorali per poter partecipare alla prossima edizione delle Stracittadine di Padova, che si svolgeranno domenica 19 aprile in concomitanza con la Maratona S.Antonio, si possono già acquistare nei supermercati Alì e Aliper presenti in tutto il Veneto con oltre 100 punti vendita. Con il pettorale, chi si iscrive in prevendita riceve la nuova t-shirt ufficiale della Maratona S.Antonio, quest’anno di colore giallo fluo, l’attestato di partecipazione e inoltre sacca ristoro, assistenza tecnica e assistenza medica.

Nelle scorse edizioni, ventimila persone hanno preso parte alle Stracittadine e almeno altrettante sono attese quest’anno per la sedicesima edizione della Maratona, sempre con punto di partenza in Prato della Valle. C’è la prova da un chilometro – pensata appositamente per anziani e portatori di disabilità, che non possono affrontare distanze più impegnative – e ci sono quelle da 5 e da 10 chilometri. E proprio alla Stracittadina più lunga è legata una delle grandi novità dell’edizione 2015: ai podisti sarà infatti data la possibilità di affrontarla anche in modo più competitivo, partecipando alla “10km Challenge”, che sarà cronometrata (iscrizioni online nel sito www.maratonasantantonio.it).

Nella foto (di Antonio Muzzolon) Ruggero Pertile