PERTILE E BITONCI LANCIANO I PODISTI PADOVANI

Serata tutta dedicata ai runners allo Stadio Colbachini: prima la “Corri per Padova”, poi l’incontro col campione di Assindustria Sport. Il sindaco maratoneta: «Ne ho corse 12. Grazie per quello che fate per la città»


Il primo cittadino e… il primo maratoneta. E’ toccato al sindaco Massimo Bitonci e all’azzurro Ruggero Pertile - presente sia nella veste di capitano di Assindustria Sport che di uomo Alì, catena di supermercati partner del club ma anche sponsor della manifestazione - dare il via alla tappa della “Corri per Padova” che si è svolta giovedì sera all’Arcella, con lo Stadio Colbachini come punto di riferimento.

All’allenamento lungo le strade del quartiere è seguito l’incontro tra Ruggero e i podisti di Assindustria, coordinati da Antonio Petterlin. Pertile, che domenica parteciperà al Cross della Valsugana, a Levico Terme, ha svelato i segreti per affrontare al meglio una maratona. Al suo fianco il presidente Federico de’ Stefani e il sindaco Bitonci, che ha salutato i podisti così: «Ringrazio Assindustria Sport per quello che fa per la città: l’amministrazione comunale sarà sempre al suo fianco per garantire che eventi come la maratona e il meeting, esempi di quello che è il grande sport padovano, possano continuare anche nei prossimi anni. Allo stesso tempo ringrazio tutti coloro che si danno da fare per organizzare la Corri per Padova, appuntamento che anima i nostri quartieri e aiuta a combattere il degrado».

Bitonci ha poi rivelato alcuni ricordi personali: «Sono legato a questo impianto perché quando ero studente universitario venivo ad allenarmi qui» ha detto riferendosi allo stadio Colbachini, per poi aggiungere sorridendo: «Ho partecipato come podista alla prima edizione della Maratona S.Antonio, correndo in tutto 12 maratone, anche se con risultati cronometrici abbastanza diversi da quelli del nostro Ruggero…».

Nella foto Bitonci, Pertile, Petterlin e de’ Stefani al tavolo dei relatori nell’incontro con i podisti