MARATONA S.ANTONIO, PARLANO I TOP RUNNERS

Chebet: «Sono qui per provare a battere il record dell’evento». Michalska: «Quest’anno corro la mezza, il prossimo farà la prova da 42 chilometri». Zanonato, Degani, Zaccaria, Pavin e de’ Stefani tra i testimonial nelle staffette della solidarietà. E Ruggero Pertile accoglierà l’ultimo arrivato


Tutto è pronto per la tredicesima edizione della Maratona S.Antonio, in cartellone domani con partenza da Campodarsego alle 8.45 e arrivo a Padova, in Prato della Valle. Sabato mattina, il Caffè Pedrocchi ha ospitato la conferenza dei top runners presenti al via. In campo maschile i favoriti sono il keniano Ben Chebet, che torna a Padova dopo aver vinto l’edizione del 2009, l’etiope Wakeyo Habtamu Asefa e il keniano Kwambai Kipkorir, ma attenzione al brasiliano Paulo Roberto Paula e al porteghese Luis Feiteira.

«Padova mi ha sempre portato fortuna – ha ricordato Chebet in conferenza stampa – e vengo qui per provare a migliorare il mio personale e il primato della corsa. Oltretutto sono contento di avere rivisto Ruggero Pertile, che conosco bene per essermi allenato con lui in Kenya». Proprio Pertile, campione di casa, dato che è cresciuto ad Assindustria Sport, domani avrà un compito speciale: accoglierà l’ultimo atleta a tagliare il traguardo.

In campo femminile, attenzione alla keniana Fridah Domongole, alle brasiliane Marily dos Santos e Michele Das Chagas e all’etiope Elfenesh Melaku. Nella mezza maratona la favorita è la portacolori delle Fiamme Oro Marzena Michalska: «Quest’anno corro la mezza, ma è un punto di partenza per affrontare i 42 chilometri nella prossima edizione della Maratona S.Antonio».

In totale tra la Maratona che parte da Campodarsego e la mezza che parte da Camposampiero, saranno al via 3.928 atleti, provenienti da 28 nazioni diverse e quattro continenti: tra loro anche il vicesindaco di Padova Ivo Rossi («Se vedrete passare una scheggia all’arrivo, sono io» ha scherzato ieri) e Mirko Patron, sindaco di Campodarsego.

LE GARE PARALIMPICHE: CI SONO ANCHE ZANARDI, PORCELLATO E MUNARO

Come sempre numerosi i campioni al via nelle categorie paralimpiche, con partenza alle 8.30. Quello di Alex Zanardi (il cui arrivo in Prato della Valle è previsto per le 9.30) è il nome più noto, in un elenco che contempla anche la pluricampionessa a cinque cerchi Francesca Porcellato, Antonella Munaro, che tra l’altro è di Camposampiero e gareggia in casa lungo queste strade, Vittorio Podestà e lo spagnolo Josè Vicente Arzo Diago, medaglia d’argento a Pechino, che gareggerà in handbike e che lo stesso Zanardi ha indicato come il suo concorrente numero uno.

LE STRACITTADINE

L’anno scorso richiamarono al via circa 20 mila persone. E quest’anno ne sono attese altrettante. I percorsi previsti per le Stracittadine sono quattro. E sono quattro diverse opportunità nate per venire incontro alle esigenze di tutti: c’è la passeggiata da 1 km per anziani e disabili, c’è il percorso di 2 km, c’è la prova più popolare, quella di 5 km, e infine c’è il tracciato di 12 km per i più allenati. Le quattro Stracittadine prenderanno il via alle ore 9.15 da Prato della Valle.


LE CHARITY DELLA MARATONA
Le prove agonistiche saranno affiancate da una staffetta non competitiva che coinvolgerà 24forChildren-Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, ActionAid e Cuamm Medici con l’Africa. Queste le squadre che parteciperanno. 24forChildren: Stefano Bellon, Massimo Tussardi, Francesco Peghin, Flavio Zanonato. Cuamm-Medici con l'Africa: Massimo Carraro, Don Dante, Roberto Saro e Giuseppe Zaccaria. ActionAid: Massimo Pavin, Federico de' Stefani, Marco De Ponte, Barbara Degani. Le staffette si correranno grazie al supporto delle Fiamme Oro, il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato, sul percorso di 21,097 chilometri della mezza, da Camposampiero a Padova, concludendosi col grande abbraccio di Prato della Valle.


RAISPORT UNO
Una sintesi di un’ora della Maratona sarà trasmessa su Raisport Uno lunedì alle 21, col commento di Franco Bragagna. Sky Sport seguirà invece la gara di Alex Zanardi e Vittorio Podestà per il programma «Share Your Dream».


Nella foto (Photosprint) top runners e autorità alla conferenza di presentazione al Caffè Pedrocchi