News Archivio April 2014 · Page 2

L’evento di domenica 27 aprile è stato lanciato con un grande concerto al Teatro Verdi: sarà trasmesso da TeleChiara martedì 22 aprile. Federico de’ Stefani: «Attenti al sociale con Città della Speranza, Cuamm, ActionAid e Un Cuore un Mondo». Mario Ravagnan: «Un patrimonio di tutti che valorizza Padova in Italia e nel mondo con ritorni sociali ed economici»


Su il sipario. Nel vero senso della parola, dato che il palcoscenico della serata era quello del Teatro Verdi. Per presentare la quindicesima edizione della Maratona S.Antonio, in cartellone domenica 27 aprile, quest’anno è stato scelto uno degli edifici simbolo di Padova. Confindustria Padova e Assindustria Sport, grazie alla collaborazione con Telechiara e con l’Amministrazione Comunale, hanno infatti regalato alla città un evento unico: un grande concerto che ha visto sul palcoscenico l’ensemble “Coro e orchestra di Vicenza” diretto dal Maestro Giuliano Fracasso, capace di offrire uno splendido programma che, spaziando dalle musiche di Piovani e Morricone a quelle di Rossini, Vivaldi e Mozart, ha trasposto in musica le emozioni della Maratona.

A fare i saluti di casa, introdotto dalla conduttrice Sara Pinna, il sindaco reggente Ivo Rossi, che ha ricordato come «grazie alle Stracittadine, che si svolgono in concomitanza con le prove agonistiche, più di ventimila persone indossano pantaloncini e maglietta per correre lungo le nostre strade. Solo la processione del Santo riesce a coinvolgere la città in questo modo».

A seguire, ha preso la parola Mario Ravagnan della Giunta esecutiva di Confindustria Padova: «La Maratona S. Antonio è un evento che valorizza Padova e il suo straordinario territorio in Italia e nel mondo legando storia, cultura, paesaggio, con importanti ritorni sociali, turistici, economici, non solo sportivi. Negli anni è diventata un patrimonio di tutti e come tale va amata, curata e aiutata a crescere. Per questo dispiace quest’anno il disimpegno della Camera di Commercio. Ma noi guardiamo avanti con fiducia e confermiamo l’impegno nello sport, specie di base e giovanile, come un modo di intendere la responsabilità sociale, come fattore educativo e valoriale soprattutto per i nostri ragazzi e i nostri giovani».

Federico de’ Stefani, presidente di Assindustria Sport, ha presentato i partner sociali di questa edizione: «Nata come evento sportivo, la Maratona è diventata un punto di riferimento per la città, in grado di raccogliere le migliori eccellenze del territorio e portare avanti importanti iniziative benefiche, cui siamo contenti di dare quanta più visibilità possibile. In questo quadro coinvolgiamo anche nel 2014 realtà come la Città della Speranza, fondazione che finanzia la ricerca e la cura delle neoplasie infantili, Actionaid, organizzazione non governativa impegnata nella lotta alla povertà, presente in oltre 50 paesi, Medici con l’Africa Cuamm, organizzazione che si spende per il rispetto del diritto umano fondamentale alla salute e per rendere l’accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti, e Un Cuore un Mondo, che sostiene i reparti di Cardiologia Pediatrica e Cardiochirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova. Ognuna sarà presente con una propria squadra all’interno delle Stracittadine».

Nutrito il parterre delle autorità civili e sportive presenti al concerto, che sarà trasmesso da Telechiara martedì 22 aprile alle 20.30. In prima fila il prefetto di Padova Patrizia Impresa, Mirko Patron, vice presidente reggente della Provincia di Padova e sindaco di Campodarsego, punto di partenza della gara principale, Gianfranco Bardelle, presidente del Coni Veneto, Rosanna Martin, presidente del comitato provinciale Fidal, Claudio Mastromattei, comandante del 2° Reparto Mobile e presidente delle Fiamme Oro di Atletica Leggera e Ruggero Vilnai, presidente del comitato regionale del Cip.

Ai campioni azzurri di Assindustria Ruggero Pertile e Giovanna Volpato, affiancati da Federico de’ Stefani, il compito di dare appuntamento al 27 aprile: «Padova ama la corsa. E’ il punto di forza di questa città e del suo territorio: non tutti sono o possono essere maratoneti, ma tutti vogliono esserci. Vi invitiamo a partecipare alla festa assieme a noi, per renderla ancora più bella».

Nella foto la presentazione delle charity della Maratona, con Federico de’ Stefani che mostra la maglia di Un Cuore un Mondo affiancato dal sindaco reggente Ivo Rossi

Si avvicina la Maratona S.Antonio: martedì 15 aprile incontro con il responsabile della sezione nutrizione del mensile “Correre”, che parlerà di come bisogna nutrirsi, prima e dopo la gara


Per preparare una maratona bisogna correre, questo va da sé. Ma la corsa, da sola, non basta. Anche l’alimentazione è un aspetto fondamentale tanto per chi affronta i 42,195 chilometri per la prima volta quanto per chi, più esperto, vuole abbassare il proprio primato personale sulla distanza e magari farlo a Padova, in occasione della Maratona S.Antonio in programma domenica 27 aprile. Proprio di alimentazione si parlerà nell’incontro con Luca Speciani organizzato dal Gruppo podistico di Assindustria Sport, diretto da Antonio Petterlin. La riunione, aperta a tutti, si terrà

MARTEDI’ 15 APRILE 2014, ALLE ORE 21
ALLO STADIO COLBACHINI - INGRESSO LIBERO
(PIAZZA AZZURRI D’ITALIA - ZONA ARCELLA - PADOVA)

Tema della serata sarà “L’alimentazione dell’atleta prima e dopo la maratona”. A meno di due settimana dalla quindicesima edizione della Maratona S.Antonio si rinnova dunque l’appuntamento con Luca Speciani, medico chirurgo e laureato in scienze agrarie (operante come alimentarista), che si occupa da anni di medicina, alimentazione e agricoltura naturale. Da ottobre 2011 è presidente dell’Ampas, associazione medici per un’alimentazione di segnale, con la quale segue progetti culturali e di divulgazione con istituzioni, scuole e aziende per la diffusione dei concetti alimentari di segnale. E’ tecnico della Federazione italiana di atletica leggera, consulente della nazionale italiana di Ultramaratona e responsabile del settore nutrizione della più diffusa rivista italiana dedicata alla corsa (“Correre”) per la quale ha diretto per alcuni anni l’inserto medico-scientifico “Correre e vita”.

Come detto, l’incontro è organizzato dal Gruppo Podisti gialloblù, a disposizione di tutti gli appassionati della corsa ogni mercoledì, dalle ore 16.30 alle 19.30, nella segreteria dello Stadio Colbachini per adesioni e informazioni sulle sue attività.


Nella foto la partenza della scorsa edizione della Maratona S.Antonio

Mercoledì 16 aprile alle ore 21, Teatro Verdi


Padova apre le porte di uno dei suoi edifici simbolo alla Maratona S.Antonio. Mercoledì 16 aprile, alle ore 21, il Teatro Verdi ospiterà il “Concerto per la Maratona”, che vedrà sul palcoscenico l’ensemble “Coro e orchestra di Vicenza” diretto dal Maestro Giuliano Fracasso.

Il concerto offrirà uno splendido programma che, spaziando dalle musiche di Piovani e Morricone a quelle di Rossini, Vivaldi e Mozart trasporrà in note le emozioni che la città e il suo territorio vivranno domenica 27 aprile.

Sarà un momento di incontro che riunirà il mondo dell’imprenditoria, della solidarietà e dello sport, ma anche un evento gratuito regalato alla città, grazie alla collaborazione tra Confindustria Padova, Assindustria Sport, Comune di Padova e Telechiara, che trasmetterà l’evento martedì 22 aprile alle 20.30.


L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione on-line su questo sito, attraverso il banner in home page.

Giovedì il Camper dell'evento in programma domenica 27 aprile attende i podisti a Ponte di Brenta: Antonio Garavello, più volte azzurro delle nazionali giovanili, pacer d’eccezione


Ultima occasione per iscriversi alla Maratona S.Antonio a quota agevolata alla “CxP”. Giovedì 10 aprile lo staff dell’evento organizzato da Assindustria Sport aspetta i podisti alla “Corri per Padova” che, questa settimana, farà tappa all’Ippodromo Breda, a Ponte di Brenta, che offre 800 metri di pista e le belle strade immerse nel verde dei quartieri limitrofi.

La collaborazione con il settore Sevizi sportivi del Comune ha dato in queste settimana modo ai partecipanti di iscriversi alla Maratona o alla mezza maratona, quest’anno in programma domenica 27 aprile, ricevendo in omaggio un simpatico gadget sportivo. E, dopo la partecipazione della capitana di Assindustria Sport Giovanna Volpato dello scorso giovedì, per questa tappa, ad accompagnare i podisti padovani ci sarà un altro pacer d’eccezione: l’azzurrino Antonio Garavello, inserito nella lista degli atleti élite della Fidal.

Appuntamento alle ore 20 per il riscaldamento, alle 20.30 la partenza vera e propria, per un percorso di 5.2 chilometri per i “walkers” e di 7.8 per i “runners” raggiungendo anche le zone di Torre e Mortise.

Nella foto Antonio Garavello mentre si allena sul Lungargine assieme al sindaco reggente del Comune di Padova Ivo Rossi, al vicepresidente della Provincia Mirko Patron e al presidente di Assindustria Sport Federico de’ Stefani

Lo staff di Assindustria Sport Padova ha risegnato il percorso della gara di domenica 27 aprile: ogni podista si troverà così nelle migliori condizioni per esprimersi


Sveglia prima dell’alba, per non incappare nel traffico, e maniche tirate su, perché di strada da fare ce n’era tanta. E’ iniziata così la domenica di Luca Zampieri, responsabile dello staff operativo della Maratona S.Antonio, e di Enrico Marchi e Gino Corrocher, al lavoro con lui. Per l’esattezza i chilometri da coprire erano 42,195, quelli che separano Campodarsego da Prato della Valle a Padova. Già, perché la “missione” che li ha visti all’opera è l’annuale segnatura del percorso, chilometro dopo chilometro, rintracciando i chiodi piantati sull’asfalto nel 2011, quando è stata effettuata la misurazione ufficiale dell’Aims-Iaaf (Association of International Marathons and Distance Races), valida per cinque anni.

All’arrivo, in Prato della Valle, c’era il camper di Assindustria Sport, presente per informazioni e iscrizioni in una piazza riempita dal calore dei partecipanti alla “Yes We Bike”, evento che ha anticipato di tre settimane l’appuntamento podistico di domenica 27 aprile.

Il percorso della Maratona S.Antonio, com’è noto, nella prima parte prevede un circuito all’interno dei comuni del Graticolato Romano: Campodarsego, San Giorgio delle Pertiche, Camposampiero (punto di partenza della Mezza Maratona), Massanzago, Borgoricco, di nuovo Campodarsego per poi proseguire verso Cadoneghe e Padova, transitando davanti alla Basilica di Sant’Antonio prima di “entrare” in Prato della Valle.

Che sia tra i più veloci in Italia veloce e ideale per cercare il “tempo” lo testimoniano i due record della corsa firmati dall’etiope Aredo Toleda Tadese in 2 ore 09’02 e dalla keniana Florence Chepsoi in 2 ore 29’25”. Adesso ha anche i chilometri freschi “di stampa”. Ogni podista si troverà così nelle migliori condizioni per mettersi alla prova. E allora non resta che infilare le scarpe da ginnastica e… correre.


Nella foto Gino Corrocher tinge l’asfalto a Campodarsego

ATTENZIONE!
In base alla normativa regionale tutt'ora vigente gli atleti iscritti con tesseramento di giornata e tesseramento EPS residenti in Veneto in possesso di certificato medico agonistico rilasciato da ambulatori privati devono necessariamente farsi validare il certificato presso gli uffici delle ASL di residenza pena l'invalidità di detto certificato.

Per i tesserati Fidal è consigliato verificare la validità del proprio certificato depositato alla società di appartenenza.

Invitiamo tutti gli atleti che hanno già ricevuto conferma d'iscrizione a trasmettere ai nostri uffici detto certificato timbrato dall'ASL e a portarne copia al ritiro del pettorale.

Confidando nella vostra collaborazione auguriamo a tutti un buon allenamento!

Ci sarà anche Giovanna Volpato. La capitana di Assindustria Sport Padova (campionessa europea a squadre a Goteborg 2006, un personale di 2 ore 28’56” sui 42 chilometri) ha confermato la sua partecipazione alla Corri X Padova di stasera.

Una pacer d’eccezione per l’appuntamento con le migliaia di podisti con ogni giovedì animano le strade della città. E con lei ci sarà anche il nostro camper, a disposizione per informazioni e iscrizioni a Maratona e Mezza di domenica 27 aprile, a quota agevolata.

Gli orari sono quelli conosciuti da tutti, con l'apertura del Villaggio CXP alle ore 19, il riscaldamento alle 20 e la partenza puntuale alle 20.30, da Prato della Valle.

Doppio appuntamento tra giovedì e domenica per tutti gli sportivi. Giovedì saremo in Prato della Valle per la Corri x Padova: il nostro camper resterà a disposizione per informazioni e iscrizioni a Maratona e Mezza di domenica 27 aprile, a quota agevolata. Gli orari sono quelli conosciuti da tutti, con l'apertura del Villaggio CXP alle ore 19, il riscaldamento alle 20 e la partenza puntuale alle 20.30.

E domenica 6 aprile Prato della Valle salirà in bici con Yes We Bike: torna infatti la manifestazione che Padova dedica ai pedali: in programma una mostra-mercato di bici, giochi, sport, degustazioni, musica... e soprattutto biciclettate per tutti i gusti e per tutte le gambe. Non può mancare il nostro camper, pronto ad accogliere le vostre iscrizioni dalle ore 9 alle 12. Vi aspettiamo!