News opv

Sabato 27 aprile 2019 ore 17.30 Padova, Salone di Palazzo della Ragione

Orchestra di Padova e del Veneto - Marco Angius, Direttore

Scherzi e tempeste

Nove scherzi e un temporale dalle Sinfonie di Beethoven

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento dei posti.


“Scherzi e tempeste”, inedito concerto sinfonico in forma di maratona, basato su uno zapping musicale che collegherà tutti gli scherzi delle nove Sinfonie di Beethoven, è la proposta che l’Orchestra di Padova e del Veneto, ha messo a punto in occasione della Padova Marathon 2019.

Guidata dal suo Direttore musicale e artistico Marco Angius, sabato 27 aprile alle 17.30, nel Salone di Palazzo della Ragione, “Tempi e tempeste”, diventerà “Scherzi e tempeste” con le nove sinfonie di Beethoven da cui vengono estratti, come gli anelli di una catena musicale, i movimenti rapidi di ogni sinfonia a creare un parallelo con il ritmo incessante della corsa nella maratona.

La struttura circolare degli scherzi beethoveniani, che partono da un punto d’origine per ritornarvi dopo una serie di peripezie sonore si avvicina idealmente alla resistenza del maratoneta, in un percorso sempre simile e sempre imprevedibile. Procedendo dalla prima all’ultima delle sinfonie scopriamo tutto l’iter creativo del laboratorio beethoveniano, le strutture formali labirintiche che creano dei circuiti spericolati con pochissimi elementi reiterati. Anche i salti tra i vari scherzi creano una vertigine prospettica di pieni e di vuoti, di tagli e di sospensioni: così ci troviamo proiettati da un luogo all’altro delle sinfonie di Beethoven in un viaggio-maratona senza fiato.

Al centro di questo viaggio si trova una tempesta o meglio un temporale, quello della Pastorale di Beethoven. La trasfigurazione climatica in evento musicale si arresta per saltare alla sinfonia successiva: così il tempo non è mai stato più prossimo alla tempesta.

Inoltre, OPV rinnoverà “Allegro con moto”, l’esclusiva playlist per correre al ritmo della più bella musica di tutti i tempi suonata dall’orchestra della città!

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento dei posti.

Accesso dalla scalinata di Piazza delle Erbe.

Info T. 049 656848-656626, www.opvorchestra.it.

I campioni paralimpici Marta Nocent e Francesco Bettella testimonial d’eccezione sabato 21 aprile 2018 ore 17.30, Padova, Auditorium del Centro Congressi “A. Luciani”


Rossini e Beethoven in un auditorium senza poltrone, capace di favorire la partecipazione di tutti, anche di persone con disabilità motoria, ad un concerto sinfonico.

È la proposta che l’Orchestra di Padova e del Veneto ha messo a punto in occasione della Padova Marathon 2018. Sabato 21 aprile alle 17.30 all’Auditorium del Centro Congressi “Albino Luciani” di Padova, l’Orchestra della città guidata dal Direttore musicale e artistico M° Marco Angius proporrà due capolavori quali l’Ouverture dall’opera La Cenerentola di Gioachino Rossini e la Sinfonia n. 7 di Ludwig van Beethoven in un inedito “concerto inclusivo”.

Il progetto nasce dalla convinzione che la partecipazione di tutti a eventi culturali e artistici sia fondamentale per la crescita delle persone e per la costruzione di una società che voglia considerarsi inclusiva.

«Gli spazi nei quali l’OPV si esibisce abitualmente, come l’Auditorium Pollini o il Teatro Verdi di Padova – commenta Paolo Giaretta, Vicepresidente della Fondazione OPV – ammettono la partecipazione di al più 2 persone con disabilità motoria a fronte di 600 o 700 posti disponibili: stiamo parlando dello 0,3% - 0,4% della capienza totale. Con il “concerto inclusivo” collegato alla Maratona di Padova abbiamo voluto sottolineare la necessità di ripensare i luoghi della cultura per fare in modo che la musica classica, e più in generale lo spettacolo dal vivo, possano davvero essere patrimonio di tutti: il 21 aprile avremo a disposizione circa 200 posti, il 25% dei quali potrà essere occupato da persone in carrozzina».

Prosegue Marco Angius, Direttore musicale e artistico dell’OPV: «Con il concerto del 21 aprile vogliamo tentare di dare una risposta ad una domanda sempre più attuale e urgente: qual è il ruolo di un musicista nella società di oggi? E, di conseguenza, quale dev’essere il ruolo di un’orchestra? Di recente, parlando della produzione contemporanea, ho dichiarato: “Non si può fare musica con la musica”. Allo stesso modo penso non si possa fare cultura con la cultura e arte con l’arte: dialogare e interagire con le sfere del Sociale, dello Sport, dell’Ambiente ecc. è oggi prioritario per noi».

Il messaggio sotteso al “concerto inclusivo” lanciato dall’OPV è stato accolto e condiviso da un’ampia rete di partner e sostenitori: Comune di Padova, Università degli Studi di Padova, Assindustria Sport, Promex, Fondazione Antonveneta, Invictus – Officina del movimento, Comitato Italiano Paralimpico - Regione Veneto, ai quali si sono aggiunti due testimonial d’eccezione come i campioni paralimpici padovani Marta Nocent (scherma) e Francesco Bettella (nuoto).

Simbolico il biglietto di ingresso, proposto al costo di 1€.

SEDE

Auditorium del Centro Congressi “A. Luciani”, Padova – Via Forcellini, 170/A.

BIGLIETTERIA

Biglietto unico € 1 (al più due biglietti per persona)

Posti numerati con prenotazione obbligatoria ai recapiti

- Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto, T. 049 656848 E. info@opvorchestra.it

- Invictus – Officina del Movimento, T. 049 9861800 E. info@invictus-padova.it

I biglietti prenotati dovranno essere ritirati presentando l’e-mail di conferma ricevuta dagli uffici OPV sabato 21 aprile all’ingresso dell’Auditorium entro e non oltre le ore 17.15.

L’accesso in auditorium sarà possibile dalle ore 16.30.