News Marzo 2018

Venerdì mattina l’incontro alla scuola “Cesarotti”, con il presidente Destro, Pertile, Tonello e il vicesindaco Saponaro


«Rug-ge-ro, Rug-ge-ro, Rug-ge-ro!». È finita così, con l’incitamento da stadio dei ragazzi, chiamati a fare le prove di tifo in vista di domenica 22 aprile, la mattinata trascorsa dallo staff della Padova Marathon alla Scuola Secondaria di primo grado “Cesarotti” di Selvazzano Dentro.

Davanti a loro, tra gli altri, il vicesindaco Bruno Saponaro, il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro, Alberto Tonello, che ha commosso tutti raccontando di come attraverso la corsa si sia riappropriato del suo corpo, dopo aver vinto la sua battaglia contro un tumore al sistema linfatico, e, appunto, Ruggero Pertile, chiamato a spiegare come si diventa un campione, ma anche a invitare i ragazzi a fare il tifo lungo le strade della Padova Marathon e a partecipare alle Stracittadine.

Spazio anche per un po’ di didattica, da Filippide e l’antica Grecia ad Abebe Bikila, che trionfò scalzo a Roma ’60, passando per i trionfi di Baldini e dello stesso Pertile, travolto dalle domande degli studenti. E alla fine a tutti i ragazzi è stata consegnata la t-shirt arancione regalata dai supermercati Alì e Alìper, per colorare le strade di Selvazzano domenica 22 aprile.

#iodonoenergia: aiutiamo le famiglie di Padova in condizioni di povertà energetica!

Torna l’iniziativa solidale #iodonoenergia di EstEnergy, fornitore di gas naturale ed energia elettrica del territorio, a sostegno delle famiglie bisognose del Comune di Padova.

L’obiettivo è quello di far scattare una donazione di 5 mila euro da parte di EstEnergy al “Fondo per le famiglie bisognose a copertura dei costi delle bollette” del Comune.

Si potrà partecipare in due modi:

#iodonoenergia - RUNNERS EDITION

La sfida a cui sono chiamati tutti i runner - professionisti e amatoriali - è percorrere 1.000 km in ognuna delle quattro settimane precedenti la Padova Marathon: per ogni km corso, EstEnergy donerà 1 al Fondo per le famiglie bisognose.

Partecipare è semplicissimo:

1. allenati nelle quattro settimane comprese tra il 24 marzo e il20 aprile

2. condividi su Facebook o Instagram o Twitter lo screenshot dell’App (es. Runtastic) che mostra i km percorsi, inserendo l’hashtag #iodonoenergia

3. assicurati che il post sia visibile in modalità “pubblica”.
Grazie al contributo dei runner, durante le quattro settimane precedenti la Maratona, EstEnergy conta di raggiungere i 4.000 euro di donazione.

#iodonoenergia – THE POWER BOX

L’ultimo appuntamento è invece rivolto a tutti: nel weekend della Maratona, infatti, per coinvolgere in modo divertente i visitatori di Prato della Valle, EstEnergy allestirà The Power Box”, una straordinaria stanza della solidarietà, all’interno della quale sarà possibile dare libero sfogo alla propria creatività e disegnare con la luce.

In questo caso, EstEnergy donerà un euro per ogni persona che sarà entrata nello stand a donare la propria “energia creativa”, in modo da raggiungere i 5 mila euro finali.

L’iniziativa #iodonoenergia si inserirà nella lunga lista delle manifestazioni della Maratona di Padova, con l’obiettivo di incrementare la donazione dei 6.503 euro già devoluti con la precedente edizione natalizia.

PARTECIPA A “IO DONO ENERGIA”: TU CORRI, NOI DONIAMO.

Tornano le corse non competitive che ogni anno richiamano 20 mila persone in Prato della Valle: e quest’anno ci sarà anche la medaglia. Un fitto programma di iniziative accompagnerà l’edizione 2018: un’occasione unica per apprezzare l’arte, la storia, la cucina, la musica e l’ambiente della città e del suo territorio


La Padova Marathon, in programma domenica 22 aprile, non è solo un appuntamento di primo piano nel calendario podistico internazionale, ma anche una vera festa della città e del suo territorio. Lo è grazie alle Stracittadine, le corse non competitive che ogni anno coinvolgono oltre ventimila persone in Prato della Valle, in programma in contemporanea con le prove agonistiche. Ma lo è anche attraverso un fitto carnet di eventi e iniziative che mirano a valorizzare l’arte, la storia, la cucina, la musica, l’ambiente e le attività commerciali di Padova e del suo territorio, in collaborazione con il Comune, la Provincia, la Camera di Commercio - attraverso Promex -, AcegasApsAmga ed EstEnergy.

«L’anima agonistica dell’evento di domenica 22 aprile si incarna nella maratona e nella mezza maratona, gare che si rivolgono ai podisti già pronti per affrontare distanze più impegnative. Con le Stracittadine ci rivolgiamo invece a tutti, perché sono una grande festa popolare, in grado di far indossare pantaloncini e scarpe da ginnastica anche a chi non è allenato ma vuole comunque vivere l’evento, partecipando. Ognuno, quale che sia il suo livello di preparazione, avrà la possibilità di trascorrere una giornata assieme alla famiglia e agli amici, godendosi le bellezze di Padova e la splendida cornice di Prato della Valle, che sarà per l’occasione in grado di offrire una serie di iniziative di sicuro interesse», ha sottolineato Leopoldo Destro, Presidente di Assindustria Sport, nel corso della conferenza stampa ospitata giovedì 15 marzo dalla Sala Giunta di Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova. Al suo fianco l’assessore allo sport Diego Bonavina, il Presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, il Direttore di Promex Franco Conzato, il Delegato del Coni Point di Padova Flaviano Buratto, il Responsabile commerciale Alì Silvano Canella, Jessica Zanon dell’ufficio comunicazione AcegasApsAmga e il Direttore Commerciale EstEnergy Gianni Vido. «Abbiamo scelto di presentarle assieme alle iniziative del “Sistema Padova” proprio perché la Padova Marathon, oltre a essere il più grande evento sportivo della provincia, è quello che meglio sa legare in un unico filo sport e cultura, agonismo e sano stile di vita, e poi turismo, ambiente e aggregazione sociale».

LA MEDAGLIA DELLE STRACITTADINE. C’è la Stracittadina da un chilometro - pensata appositamente per anziani e portatori di disabilità - e ci sono quelle da 5 e da 10 chilometri. I pettorali per poter partecipare si possono acquistare nei supermercati Alì e Alìper, presenti in Veneto e in Emilia Romagna con 111 punti vendita. Con il pettorale, chi si iscrive in prevendita riceve la nuova t-shirt ufficiale della Padova Marathon, inoltre sacca-ristoro, assistenza tecnica e assistenza medica. E la grande novità di quest’anno, giunta, come si usa dire, “a forte richiesta”, è data dalla medaglia di partecipazione, che con un importante impegno organizzativo Assindustria Sport consegnerà a tutti i partecipanti.

VOTA LA SCUOLA. Legato alla collaborazione con Alì è anche il concorso legato alle scuole, riproposto dopo gli ottimi riscontri degli ultimi due anni: più di 50 gli istituti che si sono contesi il premio nella scorsa edizione. Correndo si può dotare la propria scuola di materiale didattico: la scuola primaria o materna che riceverà più voti (previa registrazione sul sito della maratona, attraverso il codice abbinato a ogni pettorale delle Stracittadine), riceverà 100 figurine “Punti per la scuola” con cui ottenere materiale e attrezzature per la didattica in classe.

Ma è tutto il “Sistema Padova” a essersi attivato in occasione della Padova Marathon. Ecco un excursus fra le principali attività proposte in collaborazione con Promex, Azienda Speciale per l’Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Padova, AcegasApsAmga ed EstEnergy.

STAND “PADOVA LOOKING AHEAD AND BEYOND”

Promex si è attivata per avere uno spazio comune all’Expo in Prato della Valle, che fungerà da collettore per tutte le associazioni di categoria e da punto di ritrovo per le guide turistiche. All’interno dello spazio espositivo le associazioni potranno portare il proprio materiale promozionale e promuovere la propria attività.

GUIDE TURISTICHE - Ascom e Confesercenti

Promex, attraverso Assindustria Sport e in collaborazione con Ascom e Confesercenti, nel pomeriggio di sabato 21 aprile garantisce quattro visite guidate alla città (di cui una in inglese).

LA SCARPA CHE CORRE - Politecnico calzaturiero

Gli studenti della Scuola di Design e Tecnica della Calzatura e della Pelletteria, guidati dal prof. Perussato, sabato 21 aprile, all’interno dell’Expo della Padova Marathon, mostreranno le modalità di costruzione della scarpa tecnica sportiva.

TAXI - Cooperativa Radio Taxi ed Air Service

Cooperativa Radio Taxi ed Air Service promuoveranno l’evento attraverso l’inserimento del video della Padova Marathon in formato ridotto nei display dei taxi, la diffusione sui social e nel sito, offrendo sconti per i maratoneti. Inoltre saranno inseriti sui sedili dei taxi copri-poggia testa con il logo della Padova Marathon abbinati ai primati della “Padova Looking Ahead and Beyond”.

PROMOZIONI ONLY BIKE, ONLY FOOD, ONLY WEEK END E INSERZIONI SU PADOVA TODAY - Padova Convention Bureau

Padova Convention Bureau promuove l’offerta turistica padovana, rivolgendosi in particolare agli accompagnatori dei maratoneti con promozioni a essi dedicate.

FOOD & SHOPPING MARATHON - Appe, Ascom, Confartigianato

Assindustria Sport inserirà un carnet con 10 buoni con uno sconto del valore del 20% ciascuno

- nelle 2.200 sacche gara della Maratona

- nelle 3.350 sacche gara della Mezza Maratona

- nelle 20.000 sacche gara delle Stracittadine

Potranno essere utilizzati in tutti gli esercizi associati ad Appe, Ascom e Confartigianato che aderiranno all’iniziativa, destinando gli sconti a chi presenta il coupon nel periodo dal 20/04/2018 al 30/4/2018. All’interno delle sacche gara assieme al carnet con i 10 buoni sconto verrà allegato l’elenco delle attività commerciali che aderiscono all’iniziativa. La comunicazione sarà promossa anche sul sito della Padova Marathon a partire dalla prima settimana di aprile.

AGRICOLTURA - Coldiretti, Cia, Confagricoltura

Promozione e vendita dell’asparago, protagonista del piatto primavera di “Padova da Gustare”. Le associazioni di categoria dell’agricoltura collaboreranno con il pasta party offerto ai maratoneti dalla Protezione Civile Alpina in Prato della Valle, fornendo gli asparagi, presenti tra le proposte del menù.

MARATONA DELLA MUSICA - Orchestra di Padova e del Veneto

L’Orchestra di Padova e del Veneto realizzerà un concerto sinfonico - in un auditorium senza poltrone, capace di accogliere e favorire la partecipazione di tutti, anche di persone con disabilità motoria - in onore alla Maratona sabato 21 aprile alle ore 17.30, al Centro Congressi “A. Luciani”. In programma Rossini, con l’Ouverture dall’opera “La Cenerentola”, e Beethoven, con la Sinfonia n. 7.

Santa messa in Basilica

Alle ore 17 di sabato 21 aprile è in programma la santa Messa (officia Padre Rettore Oliviero Svanera), con la benedizione delle scarpe utilizzate da pellegrini, camminatori e maratoneti ai piedi dell’altare. Sarà aperta e benedetta, inoltre, la mostra “CAMMINAMENTE” nel chiostro del generale.

Grazie ad AcegasApsAmga, una Maratona a impatto zero!

Anche quest’anno, grazie al sostegno di AcegasApsAmga, Padova Marathon sarà un evento interamente marchiato ZeroImpactEvent by AcegasApsAmga, per valorizzare le importanti azioni realizzate dalla multiutility nel concepire un livello di servizio in grado di ridurre a zero l’impatto ambientale della manifestazione. Esempi concreti di questo costante impegno di AcegasApsAmga nei confronti dell’ambiente saranno la valorizzazione dell’acqua di rete, un accurato servizio di pulizia dell’area interessata dall’evento e un servizio di raccolta differenziata ampiamente rafforzato. Nella giornata della competizione, presso Prato della Valle saranno a disposizione distributori di acqua di rete, risorsa sicura e di alta qualità proveniente dalle risorgive alpine di Villaverla, che permetteranno di abbattere il consumo di bottigliette di plastica.

Domenica 22 aprile sarà, inoltre, l’occasione per informare i cittadini sui vari servizi gestiti dall’Azienda attraverso la distribuzione di materiale informativo relativo alla qualità dell’acqua padovana e alla raccolta differenziata vigente in città. In particolare, sarà data informazione sul tema dei rifiuti ingombranti, importante servizio di supporto al cittadino e fondamentale contributo al decoro urbano.

L’energia si dona correndo: EstEnergy e i runner di Padova per le famiglie in difficoltà

#iodonoenergia di EstEnergy chiama all’appello chi correrà la Maratona e le Stracittadine di Padova per aiutare insieme chi vive in condizioni di povertà energetica. Per quattro fine settimana a partire dal 24 e 25 marzo, chi si prepara per le gare potrà condividere i propri allenamenti attraverso i social network (con uno screenshot su Facebook o Instagram), utilizzando l’hashtag #iodonoenergia. EstEnergy donerà 1 euro al “Fondo per le famiglie bisognose a copertura dei costi delle bollette” del Comune di Padova per ogni chilometro percorso, chiedendo agli atleti di aiutarla a raggiungere l’obiettivo di 1.000 chilometri - e, quindi, i 1.000 euro di donazione - per ogni fine settimana precedente la Maratona.

Nel weekend della Padova Marathon EstEnergy allestirà “The Power Box”, una straordinaria stanza della solidarietà, dove dare libero sfogo alla creatività e disegnare con la luce. EstEnergy elargirà un euro per ogni persona entrata nello stand a donare la propria “energia creativa”, fino a raggiungere i 5 mila euro finali.


Nella foto (di Massimo Bertolini) i relatori alla conferenza stampa con la t-shirt delle Stracittadine e il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro

Mercoledì mattina l’incontro alla scuola “Vittorino da Feltre”, con Pertile, Tonello e il sindaco Barbierato


Stupore, quando Ruggero Pertile ha confessato loro di aver corso più di 120 mila chilometri tra allenamenti e gare in carriera. Interesse, quando ha spiegato qual è l’alimentazione più corretta per un atleta. Emozione, quando Alberto Tonello ha raccontato che, vinta la battaglia contro un tumore al sistema linfatico, attraverso la corsa si è riappropriato del suo corpo.

Sono alcuni dei momenti della mattinata trascorsa dallo staff di Assindustria Sport con i ragazzi della Scuola Secondaria di primo grado “Vittorino da Feltre” di Abano Terme. A fare gli onori di casa il sindaco Federico Barbierato, pronto a invitare i ragazzi a fare il tifo lungo le strade della Padova Marathon e a partecipare alle Stracittadine, in programma domenica 22 aprile.

Ma c’è stato spazio anche per un po’ di didattica, da Filippide e l’antica Grecia ad Abebe Bikila, che trionfò scalzo a Roma ’60, passando per i trionfi di Baldini e dello stesso Pertile, travolto dalle domande degli studenti. E alla fine a tutti i ragazzi è stata consegnata la t-shirt arancione regalata dai supermercati Alì e Alìper, per colorare le strade domenica 22 aprile. Il loro entusiasmo di sicuro caricherà i podisti.

L’associazione Piccoli Punti guida la “classifica” provvisoria della raccolta fondi in vista dell’appuntamento di domenica 22 aprile, davanti a VIMM e Linfa Onlus. Il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro: «Con il loro impegno le associazioni stanno ottenendo risultati importanti, ma siamo solo all’inizio»


Mancano 45 giorni alla Padova Marathon ma una corsa è già iniziata. È quella della solidarietà. A un mese e mezzo dall’evento di domenica 22 aprile è già nel vivo la “gara” del Charity Program 2018: sono infatti già stati raccolti 16.831 euro dalle 21 onlus coinvolte come partner per l’edizione di quest’anno. Considerando che l’anno scorso la raccolta ha superato i 30 mila euro, si può dire che con largo anticipo si è già oltre metà strada. «Ma in realtà non è così, perché, come abbiamo detto quando abbiamo lanciato il progetto di questa edizione, ci piacerebbe raddoppiare quella cifra e arrivare almeno a 60 mila euro devoluti in favore di chi più ne ha bisogno», sottolinea il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro. «Le associazioni coinvolte stanno dimostrando che l’impegno e la determinazione si possono ottenere risultati davvero importanti, ma si può fare ancora di più e spero che quelle che sin qui sono state più attive siano di stimolo per tutti».

Sul gradino più alto podio provvisorio della raccolta fondi al momento c’è l’associazione Piccoli Punti con il progetto “Ferma il #melanoma 2.0”, che mira a migliorare le terapie per le persone che hanno avuto una diagnosi di melanoma, con l’acquisto di un macchinario per l’elettrochemioterapia: sono già 10.656 gli euro raccolti, frutto di 84 donazioni. Al momentaneo secondo posto c’è VIMM - Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata, che ha lanciato il progetto “Sfida con noi il diabete!” e, con 20 donazioni, ha ottenuto sin qui 2.996 euro. Medaglia di bronzo, invece, per Linfa Onlus, che attraverso il progetto “Diamo la parola ai bambini” vuole aiutare i piccoli pazienti affetti da neurofibromatosi a superare i disturbi del neurosviluppo e che sinora ha messo assieme 1.908 euro frutto di 45 donazioni.

Ma è una corsa in cui… tutto può ancora accadere, anche perché partecipare è molto semplice. Ai podisti basta consultare l’elenco delle non profit del Charity Program presenti nel sito ufficiale della Padova Marathon a questo link http://www.padovamarathon.com/it/il-charity-program/ e scegliere per quale buona causa correre. A quel punto non resta che contattare direttamente la non profit che più sta a cuore e iniziare a raccogliere fondi per il suo progetto registrandosi su Rete del Dono e avviando una colletta online (personal fundraising) e magari coinvolgendo parenti e amici. Sono ben 23 le onlus che hanno aderito al Charity Program 2018. Assieme a loro sarà possibile associare alla propria sfida sportiva (la gara principale che partirà dallo Stadio Euganeo, la Mezza maratona al via da Abano Terme e le Stracittadine in Prato della Valle) una sfida solidale. Correre è bello, farlo per una buona causa ancora di più!


Nella foto Mauro Bergamasco, testimonial per Team for children nella scorsa edizione della Padova Marathon