Le nostre Charities

AICE Onlus

Tutela delle persone affette da epilessia e promozione di ogni iniziativa volta a favorire la prevenzione e cura della malattia, allo sviluppo di una cultura priva di pregiudizi sociali e alla rimozione di disposti discriminatori.

Percorsi diagnostici per la cura e la presa in carico della persona con epilessia che garantisca livelli essenziali omogenei sul territorio nazionale e coerenti con quelli europei; disponibilità di uno spazio ascolto che permette alla persona con epilessia di comprendere come affrontare la propria situazione con maggior serenità, ricevendo delle linee guida che aiutino a mettere in atto quei piccoli cambiamenti che fanno sentire meglio.

Scopri di più sul nostro sito www.aice-epilessia.it

Per info scrivici a nicola@nicolamaioli.com

Vai al progetto

AIL Veneto - Sezione Padova

L’AIL sezione della provincia di Padova dell’Associazione Italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma ONLUS è un’organizzazione di volontariato costituita nel 1975 e opera:

  • per il miglioramento dell’assistenza ai malati e alle loro famiglie;
  • per l’organizzazione e il miglioramento dei servizi nelle cliniche;
  • per lo sviluppo e la diffusione delle ricerche scientifiche sulle leucemie e altre emopatie maligne.

Concede piccoli aiuti alle famiglie in difficoltà economica e accoglie nelle proprie case quelle residenti lontano.

Sostiene la ricerca e l’assistenza nelle Cliniche di Oncoematologia Pediatrica e di Ematologia per adulti di Padova, nonché nella Clinica di Ematologia di Camposampiero/Cittadella.

Scopri di più sul nostro sito www.ailpadova.it/

Per info scrivici a segreteria@ailpadova.it

Vai al progetto

Amici di Adamitullo

Siamo una piccola associazione nata dalla buona volontà di un gruppo di amici: da oltre sette anni collaboriamo con i "Salesians of Don Bosco" in Ethiopya e nel 2012 ci siamo costituiti in una ONLUS.

L’associazione Amici di Adamitullo si pone l'obiettivo di promuovere l’istruzione e migliorare le condizioni di vita della comunità del paese di Adamitullo in Ethiopya.

La nostra e’ una struttura semplice ma efficace e molto trasparente: chi si adopera per far funzionare l’associazione lo fa’ solo con l’intento di fare del bene e per portare a questi bimbi più sfortunati di noi serenità e opportunità per un futuro migliore, paghiamo di tasca nostra le spese dei viaggi e quello che raccogliamo va’ interamente alla missione.

Adamitullo si trova a circa 170 km da Addis Abeba, dal 1988 i Salesiani vi hanno fondato un centro scolastico e di ricreazione che da circa 400 bambini e ragazzi, grazie al nostro aiuto sono diventati quest’anno oltre 850, tra i 6 e i 15 anni.

L’associazione ha scelto di concentrare tutti i suoi sforzi esclusivamente a favore di questa comunità per la conoscenza personale dei responsabili - Padre Cesare Bullo missionario salesiano da oltre 50 anni e Padre Abba Tesfay, che da qualche mese ha sostituito Padre Tino come direttore della missione - per la grande esperienza che i salesiani da sempre hanno nel settore educativo e perché in questo modo possiamo partecipare più direttamente alla realizzazione di progetti veramente utili, senza disperdere i soldi che molte persone ci affidano.

Il nostro desiderio è di essere il più possibile concreti: raccogliere fondi per progetti specifici da seguire nel loro sviluppo e partecipare, verificando personalmente una o due volte all'anno, alla loro realizzazione.

Nel tempo siamo riusciti a realizzare un pozzo d’acqua artesiano, servizi igienici con docce, una sala computer e una biblioteca per gli studenti, una grande sala polifunzionale per le riunioni e/o gli spettacoli aperta a tutta la popolazione.

L’ultima realizzazione, di cui siamo veramente orgogliosi, è la costruzione della scuola superiore, un grande traguardo per questi ragazzi, finora esclusi dall’istruzione superiore, spesso per ragioni economiche e di distanze: come associazione abbiamo contribuito con fondi, e soprattutto con professionalità per l’aspetto progettuale e organizzativo, e concludendo con l’inaugurazione della scuola con le autorità del paese.

Inoltre, finanziamo borse di studio per l'università, e provvediamo al sostegno economico completo di sei classi da 50 bambini.

I bisogni, e di conseguenza le cose da fare, sono davvero molte, si può partecipare in generale alle attività proposte dall'associazione oppure scegliere di "adottare" un progetto che sta particolarmente a cuore o che si desidera in qualche modo personalizzare.

Per qualche notizia in più e per vedere la scuola, l'oratorio e i bellissimi bambini di Adamitullo, vi invito a visitare il nostro sito all'indirizzo www.amicidiadamitullo.org

Per altre informazioni, ci potete contattare a info@amicidiadamitullo.org.

Vai al progetto

Città della Speranza

Fondazione Città della Speranza è nata nel 1994 per migliorare la qualità di vita dei bambini leucemici ricoverati per lunghi periodi in ospedale. L’assistenza ai piccoli pazienti e alle loro famiglie è stata fondamentale per raggiungere l’obiettivo di rendere l’esperienza della malattia un periodo vissuto nel modo più sereno possibile.

Ricerca Scientifica
Fondazione Città della Speranza si impegna quotidianamente ad investire in progetti di ricerca nel campo delle patologie pediatriche. Il nostro obiettivo principale è quello di trovare nuove cure per tutte le malattie infantili, in particolare le malattie oncologiche come le leucemie e i tumori solidi, la fibrosi cistica, le malattie lisosomiali insieme a patologie renali e del neuro sviluppo. Investiamo in progetti concreti, che sono vagliati dalla nostra commissione scientifica internazionale, per trovare soluzioni reali a malattie sempre più diffuse

Scopri di più sul nostro sito www.cittadellasperanza.org

Per info scrivici a fabiorigo60@gmail.com

Vai al progetto

CUAMM

Medici con l’Africa Cuamm è la prima Ong in campo sanitario riconosciuta in Italia e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane.

Realizziamo progetti a lungo termine in un’ottica di sviluppo. A tale scopo ci impegniamo nella formazione in Italia e in Africa delle risorse umane dedicate, nella ricerca e divulgazione scientifica e nell’affermazione del diritto umano fondamentale della salute per tutti.

Due essenzialmente i nostri obiettivi:

  • migliorare lo stato di salute in Africa, nella convinzione che la salute non è un bene di consumo, ma un diritto umano universale per cui l’accesso ai servizi sanitari non può essere un privilegio;
  • promuovere un atteggiamento positivo e solidale nei confronti dell’Africa, ovvero il dovere di contribuire a far crescere nelle istituzioni e nell’opinione pubblica interesse, speranza e impegno per il futuro del continente.

Segui le nostre storie e gli aggiornamenti sui nostri progetti anche sui social network: Facebook, Twitter e Instagram

Scopri di più sul nostro sito www.mediciconlafrica.org

Vai al progetto

De Leo Fund Onlus

L’evento della morte tocca nel profondo, la sensibilita’ di ciascuno, rappresenta senza dubbio un’esperienza estrema di distacco, uno strappo affettivo molto difficile, che in taluni casi può avere anche conseguenze traumatiche. Il lutto è un’esperienza assolutamente personale e individuale. Il modo in cui si affronta il dolore dipende da molti fattori, tra cui la diversa personalità di ognuno, l’unicità dell’esperienza di vita, la fede e la natura della perdita. Il processo dell’elaborazione del lutto richiede tempo, avviene gradualmente, non può essere forzato e non e’ sensato pretendere che passi in fretta perche` non è stabilito un “tempo normale” per il lutto.

Benvenuti anche a coloro che, sensibili a queste tematiche, sono interessati a condividere le proprie esperienze o a formarsi per dare aiuto alle persone in lutto.

La De Leo Fund è una onlus fondata nel 2007 da Cristina e Diego De Leo con Federica Zoppellaro e Arianna Caldon assieme ad un gruppo di amici e volontari (medici, psicologi ed altri “sopravvissuti”) che si occupa di portare un aiuto concreto alla condizione umana, esistenziale e psicologica, di tutte quelle persone che hanno subito eventi luttuosi di carattere traumatico, come ad esempio gli incidenti stradali, il suicidio, gli incidenti sul lavoro, e le catastrofi naturali o dovute ad errore umano.

Abbiamo intrapreso questa strada perche’ siamo fermamente convinti che sia utile, per il processo di elaborazione del lutto la condivisione di storie, ricordi, esperienze e sentimenti tra persone che stanno soffrendo gli stessi dolori e che mettendo a disposizione la loro esperienza in un ambiente sicuro, empatico e di supporto, le persone abbiano una naturale capacità di superare i momenti più difficili.

L’elaborazione del lutto non deve significare “ lasciarsi andare”, ma deve essere il processo per riuscire a trovare il modo per integrare i ricordi che abbiamo della persona cara e l’ eredità di emozioni ed esperienze che ci ha lasciato in modo che, nel tempo, la perdita sia meno dolorosa.

Concretamente quello che facciamo e’ offrire sostegno alle persone che hanno perso una persona cara in modo traumatico attraverso una linea di ascolto dedicata (help-line), colloqui individuali, gruppi di mutuo aiuto, un forum e una live chat attivi sul nostro sito.Parallelamente organizziamo periodicamente corsi di formazione per operatori socio-sanitari e per volontari , borse di studio, progetti di ricerca clinica, scambi di informazione, corsi pratici, seminari, borse di studio al fine di creare gruppi di sostegno preparati in assistenza sociale e psicologica.

Scopri di più sul nostro sito www.deleofund.org

Per info contattaci a numeroverde@deleofundonlus.org

Vai al progetto

Geca Onlus

Giovani e cuore aritmico Onlus - Geca Onlus è nata per lottare contro una malattia di origine genetica, la cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro, di cui sono ancora sconosciuti molti aspetti e che può causare la morte improvvisa.

Negli anni, grazie alla stretta collaborazione con il Reparto di Cardiologia dell’Ospedale di Padova e con numerose altre realtà nel territorio nazionale, le attività di assistenza si sono allargate anche ad altre patologie cardio-aritmiche.

IL NOSTRO OBIETTIVO E' FORMARE 100 PERSONE con corsi di rianimazione cardio-polmonare e disostruzione vie aeree (BLSD), affinchè queste conoscenze diventino sempre più capillarmente diffuse per non essere semplici spettatori ma parte attiva in caso di bisogno e per poter fare la differenza.

Dona anche Tu, diventa parte della squadra.

Scopri di più sul nostro sito http://www.gecaonlus.com/

Vai al progetto

Associazione Genitori Attenti

L’Associazione Genitori Attenti! dal 2009 svolge progetti di prevenzione alle dipendenze da sostanze e comportamentali sul territorio nazionale.

Operiamo attraverso tre modalità con l’obiettivo di:

  1. realizzare progetti di prevenzione in ambito scolastico rivolti a bambini, preadolescenti e adolescenti;
  2. sensibilizzare la popolazione generale partendo da genitori, insegnanti, educatori e tutti coloro impegnati nel percorso di crescita di bambini e ragazzi;
  3. formare psicologi, insegnanti, educatori e pediatri come specialisti nella prevenzione delle dipendenze comportamentali e da sostanze.

Fino al 2012 i nostri progetti di prevenzione sono stati rivolti agli studenti delle scuole superiori, poi per ottenere una maggiore efficacia abbiamo ritenuto essenziale abbassare l’età dei destinatari dell’intervento focalizzandoci sugli alunni delle scuole primaria e secondaria di primo grado e lavorando con ragazzi della fascia d’età 11-13 anni.

Scopri di più sul nostro sito www.genitoriattenti.com

Per info contattaci a associazionegenitoriattenti@gmail.com

Vai al progetto

Gruppo Polis

Gruppo Polis riunisce 4 Cooperative Padovane che operano da 30 anni a favore delle persone in difficoltà. Realizzano servizi educativi, riabilitativi, residenziali ed occupazionali, promuovono il collocamento lavorativo delle persone svantaggiate e sostengono la cultura dell’accoglienza, dell’inclusione e della solidarietà.

Da alcuni anni sono inoltre attivi servizi di accoglienza protetta e di accompagnamento socio-lavorativo per donne vittime di violenza e di tratta. In particolare, il servizio sostenuto grazie al Charity Program della Padova Marathon è "Casa Viola": un appartamento per donne vittime di violenza domestica, accompagnate anche dai figli minori, destinato alla seconda fase di accoglienza verso l'autonomia e l'inserimento lavorativo."

Scopri di più sul nostro sito:www.gruppopolis.it

Per info scrivici a: running@gruppopolis.it

Vai al progetto

Lifeline

Lifeline, in inglese, significa “cima di salvataggio”: la corda che viene lanciata da una barca quando una persona è in pericolo.

Lifeline Italia è un’Associazione Onlus che assiste i bambini malati di leucemia e tumore che vivono nei paesi più poveri dell’Europa dell’Est e dell’Asia Centrale. L’Associazione, in collaborazione con altre Istituzioni italiane e straniere, garantisce e sostiene economicamente le cure in Italia e si preoccupa dell’accoglienza e del supporto di questi bambini che altrimenti non avrebbero speranza di vita.

Il nostro obiettivo principale è quello di lanciare simbolicamente una corda a bambini che rischierebbero di non farcela senza il nostro aiuto.

Lifeline nasce nel 1996 in Inghilterra. Grazie ai primi due trapianti di midollo osseo pagati interamente dall’Associazione, Alexey e Sasha, due bambini russi, hanno sconfitto la leucemia all’Hammersmith Hospital di Londra. Dopo di loro, lo stesso ospedale russo ha chiesto a Lifeline un aiuto per altri sette bambini. Un numero ben oltre le possibilità degli ospedali inglesi. Noi non ci siamo arresi. Con la richiesta di sette bambini da curare, abbiamo iniziato a contattare ospedali in ogni parte del mondo.

Solo l’Italia ha risposto in modo generoso. L’ospedale di Pavia, l’ospedale Gaslini di Genova e l’ospedale di Padova si sono offerti di curare i bambini gratuitamente. È stato il gesto di umanità più grande che molti di noi avessero mai visto. Ci ha dato la forza di continuare. E’ nata così nel 2003 Lifeline Italia. Da allora abbiamo lavorato sempre di più. Abbiamo aiutato bambini provenienti dall’Ucraina, dalla Georgia, dal Kyrgyzstan, dalla Russia.

Scopri di più sul nostro sito www.lifelineitalia.org

Vai al progetto

Associazione LINFA

L’Associazione LINFA (Lottiamo Insieme per la NeuroFibromatosi) di Padova è formata da genitori di bambini e persone con Neurofibromatosi, i loro medici e tutti coloro che desiderano contribuire allo sviluppo delle conoscenze e della ricerca sulle Neurofibromatosi.

Da 20 anni l’associazione è impegnata nella lotta contro la Neurofibromatosi, al fine di promuovere la ricerca per trovare una cura, sostenere i malati di NF e i loro familiari per migliorare la qualità della loro vita, diffondere la conoscenza sulla malattia per sensibilizzare l’opinione pubblica.

L’associazione LINFA sostiene insieme ai suo soci, volontari e donatori diversi progetti di ricerca scientifica sulle Neurofibromatosi, in particolare il progetto di ricerca di base “Una sfida per la vita” che studia i meccanismi molecolari della Neurofibromatosi di tipo 1, il primo passo da compiere per trovare una cura.

Scopri di più sul nostro sito www.associazionelinfa.it

Per info scrivici a info@associazionelinfa.it o chiamaci al numero 349 6794438.

Vai al progetto

Associazione Luca Ometto

Luca Ometto era un giovane imprenditore padovano, mancato per glioblastoma a soli 41 anni. E’ stato un precursore nel mondo dell’e-commerce, fondando Webster, che con Libreriauniversitaria.it è diventata una delle più importanti librerie on line in Italia.

L'Associazione Luca Ometto nasce dalla sua volontà, espressa alla famiglia pochi mesi prima di diventare un angelo, per aiutare tutte le persone colpite come lui da glioblastoma, dando loro speranza di una possibile guarigione.

L'obiettivo è finanziare la ricerca per debellare questa forma - tra le più diffuse e feroci - di tumore cerebrale, sostenendo i più promettenti giovani ricercatori nel campo.

Aiutaci combattere questa malattia: dona il tuo contributo e vieni a correre con noi alla prossima Padova Marathon il 23 Aprile 2017!

Vai al progetto

Malattie Rare

L'associazione 'EEC sindrome international onlus' nasce nel 2009 e ha come obiettivo l'integrazione, aggregazione e sostegno sia per le persone affette da malattia rara che per la cittadinanza. Operiamo infatti in diversi ambiti da quello medico scientifico a quello scolastico. In particolare le nostre finalità sono promuovere l'informazione sociale e sanitaria, promuovere e sostenere la ricerca scientifica, istituire centri di riferimento con specifiche competenze per le singole patologie anche al fine di una corretta diagnosi prenatale.

L’associazione si interpone solo con informazioni certificate e sicure, cercando di non divulgare conoscenze errate o forvianti; per questo collabora attivamente con le maggiori istituzioni nazionali, europee e mondiali ed è, da esse, ufficialmente riconosciuta.

Scopri di più sul nostro sito www.sindrome-eec.it/it

Vai al progetto

Piccoli Punti Onlus

L’associazione Piccoli Punti Onlus è nata nel 2006 dall’incontro di alcuni medici ricercatori e imprenditori con l’obiettivo di svolgere attività di prevenzione e di finanziare la ricerca e la diagnosi precoce svolte dall’Unità Operativa Melanoma e Sarcomi dei tessuti molli dell’Istituto Oncologico Veneto (IOV).

L'obiettivo di Piccoli Punti è Educare la popolazione sui fattori di rischio del melanoma, promuovere la cultura della Prevenzione e finanziare la Ricerca scientifica per trovare sistemi di cura sempre più efficaci.

Scopri di più sul nostro sito: www.piccolipunti.it

Per info scrivici a info@piccolipunti.it

Vai al progetto

Team For Children

L’Associazione “Team for Children Onlus” che opera presso il reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova, contribuisce significativamente a sostenere la scuola in ospedale, ad aiutare e supportare le famiglie dei bambini ammalati, a promuovere le attività ricreative e le iniziative di sostegno psicologico anche a favore di bambini stranieri provvedendo alla loro accoglienza e favorendo un supporto logistico e le cure necessarie. L’impegno di Team for Children si estende anche nel reparto pediatrico oncologico di Vicenza, Verona e Treviso. Questi progetti sono realizzabili grazie alle costanti attività di raccolta fondi che spaziano sul territorio nazionale.

La condivisione dell’impegno, dell'entusiasmo e della determinazione di ogni volontario che collabora con il Team ha permesso di costruire una vasta serie di legami autentici e forti. Questo insieme di energie, completato dalla grande generosità e professionalità della presidente Chiara Azzena Girello, fa sì che ogni evento raggiunga i suoi due obbiettivi principali: la sensibilizzazione e la raccolta dei fondi.

Team for Children usa l’enorme forza del sorriso per fare del bene a chi nella vita è meno fortunato. Non la voglia di protagonismo o uno sterile pietismo, ma l'affetto e la stima per questi "piccoli grandi eroi", che ogni giorno lottano con speranza e determinazione per la vita, spinge chiunque entri nel mondo dell’Oncoematologia pediatrica a donare forza e gioia.

Scopri di più sul nostro sito www.teamforchildren.it

Per info scrivici a segreteria@teamforchildren.it

Vai al progetto

The Small NOW

The Small Now è una giovane No Profit padovana che si occupa di progetti di responsabilità sociale a fianco delle imprese e dei club sportivi.

"Passa le scarpe" (PLS) è fra i primi progetti implementati: raccogliamo scarpe sportive usate per dare loro nuova vita, impiegandole nei progetti sportivi–educativi che la Onlus sta sviluppando.

Nel 2016 abbiamo partecipato a diversi eventi sportivi (fra cui la Maratona dello scorso 17 aprile 2016) raccogliendo oltre 500 paia di scarpe sportive usate e arrivando a sensibilizzare diverse migliaia di persone tramite gli eventi stessi e la nostra comunicazione online (qui la pagina Facebook, nostro canale principale oltre al nostro sito web).

Le scarpe sono state destinate ai camp sportivi che hanno coinvolto i ragazzi e i giovani adulti delle comunità di Nairobi e Kisumu (Kenya).

Scopri di più sul nostro sito http://www.thesmallnow.org

Per info scrivici a info@thesmallnow.org

Vai al progetto

Un Cuore un Mondo

L’Associazione Un Cuore Un Mondo Padova - Onlus nasce nel 1993 da un gruppo di genitori di bambini cardiopatici con lo scopo di sostenere le famiglie coinvolte nella medesima esperienza. Un aiuto per affrontare e superare la malattia del proprio figlio.

La solidarietà è l’elemento che ha spinto fino ad oggi il motore dell’Associazione. Negli anni ha assunto diverse forme, concretizzandosi poi nel sostegno costante dei reparti di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova.

Scopri di più sul nostro sito www.uncuoreunmondopadova.org

Per info contattaci su info@uncuoreunmondopadova.org o al 347 52 82 363

Vai al progetto

VIMM - Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata

La Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata Onlus, presieduta dal prof. Gilberto Muraro, rappresenta uno dei poli d’eccellenza a livello nazionale ed internazionale per le ricerche svolte nel campo della biologia cellulare e molecolare.

Per l’esecuzione dei suoi progetti di ricerca, la Fondazione si avvale, come braccio operativo, dell’Istituto Veneto di Medicina Molecolare (VIMM). All’interno del VIMM, presieduto dal Prof. Francesco Pagano, operano più di 150 ricercatori, suddivisi in 15 gruppi coordinati dal direttore scientifico Prof. Luca Scorrano, con la supervisione di un Consiglio Scientifico Internazionale di cui fanno parte anche 4 premi Nobel.

Il filo conduttore dei progetti di ricerca è lo studio dei segnali cellulari; comprendere i meccanismi attraverso i quali le cellule comunicano tra loro è di primaria importanza per conoscere le cause di molte malattie oggi incurabili e mettere quindi a punto nuove strategie terapeutiche.

Ad oggi i progetti di ricerca interessano alcune tematiche che riguardano malattie di grande impatto sociale quali tumori, con particolare interesse al cancro della prostata, del fegato e alle leucemie ed alla relazione dieta-tumori, malattie del cuore e muscolari, diabete, malattie neurodegenerative, tipo Alzheimer e Huntington, malattie genetiche dell’occhio e dell’orecchio, sla.

Scopri di piu su nostro sito www.fondbiomed.it/vimm/

Per info contattaci a info@fondbiomed.it

Vai al progetto