ECCO LA MEDAGLIA DELLA MARATONA S.ANTONIO

E’ stata disegnata dagli studenti della Scuola Italiana di Design e scelta tramite un concorso, vinto dal progetto di Stefano Dainese. Domenica 17 aprile sarà consegnata a tutti i partecipanti della gara che parte da Campodarsego e della mezza col via da Camposampiero

Dire che è una medaglia di design, in cui è esaltata la creatività, non è una semplice frase fatta. Perché la medaglia che domenica 17 aprile sarà consegnata a tutti i partecipanti della Maratona S.Antonio e della mezza maratona è stata elaborata dalla Scuola Italiana di Design. Gli studenti delle classi seconde hanno partecipato a un concorso, al termine del quale una commissione interna ad Assindustria Sport Padova ha scelto il progetto reputato migliore. Alla fine è stato premiato il lavoro di Stefano Dainese, studente della sezione B: il suo disegno è stato poi utilizzato dalle Argenterie Greggio per coniare le medaglie in migliaia di esemplari. Vi si vede raffigurato un atleta che esulta tagliando il traguardo e, sullo sfondo, la Basilica di Sant’Antonio, quest’anno, per la prima volta, toccata direttamente dal passaggio della corsa.

«Tutto è partito da un’idea di Francesco Peghin, presidente uscente di Confindustria Padova e presidente del Parco Scientifico e Tecnologico GALILEO, al quale facciamo capo – spiega il professor Giorgio Pellizzaro, responsabile della Scuola Italia di Design, che ha sede in Corso Stati Uniti a Padova – A quel punto ne abbiamo parlato con Silvana Santi, direttrice generale di Assindustria Sport, e abbiamo lanciato questo progetto, riservandolo alle classi seconde, coordinate dal professor Giovanni Zambon. Agli studenti, in tutto una cinquantina, sono stati proposti dei temi su cui lavorare, riguardanti la città di Padova e il mondo della corsa. Ognuno di loro ha presentato un proprio disegno e alla fine ne abbiamo scelti tre, fra i quali quello di Dainese, portati poi ad Assindustria».

La Scuola Italiana Design è collocata nella Zona Industriale di Padova, uno degli insediamenti più importanti in Italia, che ospita più di 1.500 imprese. «L’obiettivo della nostra scuola è quello di preparare i giovani all’ingresso del mondo del lavoro, per questo abbiamo subito accolto con entusiasmo la collaborazione con la Maratona S.Antonio, perché ci ha permesso finalizzare la didattica al conseguimento di un risultato concreto – prosegue il professor Pellizzaro – L’istituto riconosce nella creatività un valore fondamentale del design. Per questo motivo stimola i suoi studenti a indirizzarla verso la soluzione di temi progettuali, ponendo grande attenzione alla fase di identificazione del target e di interpretazione dei bisogni che il prodotto deve soddisfare. E’ il principio che abbiamo seguito anche questa volta».

Nella foto Stefano Dainese accanto al suo progetto