News June 2012

Il maratoneta azzurro di Assindustria domenica sarà tra gli atleti da battere della 10 chilometri su strada campana

Un test significativo, nel cammino che lo porterà a Londra. Ruggero Pertile, che in questi giorni è in raduno a Livigno per prepararsi per i Giochi Olimpici di Londra, domenica sera sarà tra gli atleti da battere del Trofeo Città di Telesia, corsa su strada da 10 chilometri in cartellone a Telese Terme, in Campania.

Il campione di Assindustria Sport ha usato queste settimane di collegiale per immagazzinare chilometri, correndone circa 215 a settimana. Domenica assieme a lui ci saranno anche tre azzurre convocate per Londra come Anna Incerti, Rosaria Console e Valeria Straneo, ma pure in campo maschile la concorrenza non mancherà, con una nutrita partecipazione etiope (11 atleti) e la presenza di una trentina di specialisti greci, capitanati dal campione nazionale dei 10 chilometri Maginas Dimos.

Prima di correre a Telese, Pertile si fermerà però a Padova per partecipare a 24forChildren, assieme alle squadre di Alì e Assindustria Sport, per il doppio tentativo di record a favore della Fondazione Istituto di Ricerca Città della Speranza e dell’Associazione Santa Lucia per la cooperazione e lo sviluppo tra i popoli. Ruggero correrà la sua frazione di 100 metri venerdì alle 20 assieme ad Alì. Assindustria Sport schiererà poi 70 atleti per la staffetta dalle 22 alle 23.


Nella foto Ruggero Pertile

Dopo sette anni il campione azzurro di Assindustria Sport ha migliorato il suo personale nei 10.000 metri, a Bilbao, in Coppa Europa

Sette anni. Tanto è durato il primato personale di Ruggero Pertile nei 10 mila metri su pista. Lo ha migliorato domenica sera, gareggiando in Coppa Europa, a Bilbao, con la maglia azzurra della nazionale: il campione di Assindustria Sport si è ben difeso in una specialità non sua, tagliando il traguardo dopo 28’54”45, tempo che gli è valso l’undicesimo posto nella serie più forte, secondo fra gli italiani presenti, dietro a Stefano la Rosa. Pertile ha così abbassato di due secondi il suo precedente record sulla distanza (28’56”63) realizzato a Vigna di Valle 2005, dando il suo contributo alla squadra italiana, alla fine quarta in campo maschile dietro a Spagna, Portogallo e Francia.

«Ora partirò per Livigno, dove rimarrò ad allenarmi in collegiale sino al 23 giugno e dove cercherò di mettere altri chilometri nel motore, per poi trasferirmi successivamente a Saint Moritz, dall’1 al 25 luglio – spiega il portacolori gialloblù – Ovviamente tutto è finalizzato per la maratona olimpica di Londra, ma la preparazione di una prova come quella di Bilbao si è inserita bene, perché in questo periodo ho lavorato sulla forza e su ritmi più brillanti. Il mio primato? Sono contento perché non corro spesso in pista e ho poche occasioni per migliorarmi in prove come questa».


Nella foto Ruggero Pertile

Il campione di Assindustria Sport domenica correrà nella Coppa Europa dei 10.000 metri a Bilbao: «Cerco il personale e il podio di squadra»

Partirà oggi, gareggerà domenica. Ruggero Pertile è pronto per la Coppa Europa dei 10.000 metri, che lo vedrà vestire la maglia azzurra della nazionale a Bilbao (Spagna), assieme ai compagni Caimmi, Gariboldi, la Rosa, Lalli e Meucci. Il campione di Assindustria Sport Padova torna così a difendere i colori dell’Italia dopo i campionati europei di cross dello scorso dicembre e prima dei Giochi Olimpici di Londra, quando sarà al via nella maratona.

«In questo periodo sto lavorando sulla forza e su ritmi più brillanti per cui la preparazione di una prova come questa si inserisce senza problemi, tanto più che solo poche settimane fa, in gara a Codroipo, sono tornato a fare un 5.000 su pista correndo in 14’10”: un buon risultato – sottolinea Pertile – A Bilbao probabilmente mancherà Meucci, ma credo che comunque la squadra abbia la possibilità di salire sul podio, anche se dovrà guardarsi da una concorrenza agguerrita e, in particolare, dalla formazione padrona di casa. Per quanto mi riguarda mi piacerebbe viaggiare sui livelli del mio personale, stando sotto al 28’56” che risale ormai al 2005: d’altra parte non corro spesso in pista e ho poche occasioni per ritoccare primati personali come questo. Al rientro dalla Coppa mi sposterò a Livigno, in collegiale, dove metterò ulteriori chilometri nel motore».


Nella foto (di Enrico Vivian) Ruggero Pertile