News December 2011

Il campione di Assindustria domenica gareggerà nei campionati continentali di cross di Velenje, in Slovenia. Ruggero: «Voglio aiutare la squadra azzurra a salire sul podio ed essere di stimolo per gli atleti più giovani»

L’Europa lo attende. E stavolta non per una corsa su strada, come d’abitudine, ma per una campestre. Più precisamente per i campionati europei di cross, in cartellone domenica a Velenje, in Slovenia. Ruggero Pertile è uno dei cinque azzurri della squadra seniores chiamata ad affrontare la prova principale, quella da 10 chilometri. Gli altri sono Gabriele De Nard, Yuri Floriani, Stefano La Rosa e Kaddour Slimani.

«Credo che a livello individuale l’atleta più preparato per questa rassegna sia La Rosa. Ma anche se non ci sono molte punte, questa squadra ha la possibilità di arrivare fra le prime tre, perché è molto compatta e ha al suo interno atleti di esperienza. E tra questi ci sono anch’io, pronto a offrire il mio contributo e a fare da stimolo e da guida per i più giovani – sottolinea il campione di Assindustria Sport Padova, partito venerdì in pullman assieme ai compagni di nazionale – Negli ultimi anni non ho frequentato molto spesso le campestri, dedicandomi di più alle corse su strada, ma penso di poter dire la mia, anche se questa è, per me, una tappa di passaggio. In questa fase mi manca forse un po’ di velocità ma già a Borgo Valsugana, un paio di settimane fa, ho avuto buoni riscontri: il percorso di Velenje dovrebbe essere abbastanza simile a quello, anche se c’è la possibilità che la pioggia lo renda più pesante. Diciamo che per le mie caratteristiche preferirei trovare una gara asciutta».

Ruggero è alla sua terza partecipazione all’evento dopo quelle di Edimburgo 2003 (21°) e San Giorgio su Legnano 2006 (24°). L’atleta gialloblù viene dall’ottavo posto mondiale di Daegu, un anno dopo il quarto ottenuto sui 42,195 chilometri degli Europei di Barcellona. In tutto in Slovenia saranno al via 489 atleti da 33 Paesi. Sarà la diciottesima edizione della rassegna: la sede, Velenje, ha già ospitato l’evento nel 1999. L’Italia presenta una squadra di 20 elementi, 13 uomini e 7 donne, dei quali 9 seniores, 5 promesse e 6 juniores. La manifestazione sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 2 dalle 10.25 alle 15.30. Pertile correrà alle 14.33, nell’ultima gara in programma nella giornata.


Nella foto (Colombo/Fidal) Ruggero Pertile ai Mondiali di Daegu

Ultima uscita per il tour promozionale dell’evento padovano, presente sabato e domenica nella città del tricolore. Conviene affrettarsi: chi si iscriverà entro il 31 gennaio riceverà il pettorale a casa. Promozioni anche per donne e società sportive

Iscriversi subito alla Maratona S.Antonio conviene. Infatti, chi si iscriverà entro il 31 gennaio 2012 riceverà la busta con il pettorale di gara direttamente a casa, oltre a poter usufruire della quota agevolata. E’ uno dei tanti motivi per non perdere tempo in vista dell’appuntamento padovano di domenica 22 aprile.

Nel fine settimana alle porte gli appassionati avranno un’opportunità in più per dare la propria adesione e chiedere informazioni sulla gara: l’evento sarà infatti presente con un suo stand all’interno dell’expo della maratona di Reggio Emilia, per l’ultima uscita del tour promozionale del 2011.

Iscrivendosi alla tredicesima edizione della Maratona S.Antonio (con partenza da Campodarsego e arrivo nello splendido scenario di Prato della Valle, a Padova) o alla mezza maratona (con partenza da Camposampiero) si riceverà in omaggio un simpatico gadget. Numerose, come sempre, le agevolazioni. Già ricordati i vantaggi per chi si iscrive entro il 31 gennaio, è il caso di menzionare almeno altre due promozioni: per le donne, che possono avvalersi della quota ridotta fino al 15 aprile, e per le società sportive (ogni cinque iscrizioni della stessa società alla prova principale, una è in omaggio).

L’Expo Marathon di Reggio Emilia sarà aperto sabato dalle ore 10 alle 20 e domenica, giorno della gara, dalle 7 alle 17. Posto all’interno del palazzo dello sport «Giulio Bigi», sede abituale delle partite della pallacanestro reggiana, il centro è a pochi metri dalla zona di partenza. Al suo interno sarà possibile visitare stand, assistere a spettacoli e dimostrazioni, partecipare a convegni nell’area media, praticare sport oltre che, ovviamente, ritirare pettorale e pacco gara.


Nella foto un’immagine della Maratona di Reggio Emilia

Il campione di Assindustria è stato convocato per i campionati continentali di cross di Velenje (Slovenia) dell’11 dicembre

Seconda maglia azzurra del 2011 per Ruggero Pertile. Il campione di Assindustria Sport Padova, che quest’anno ha già vestito i colori della nazionale alla maratona dei Mondiali di Daegu, rappresenterà l’Italia anche ai campionati europei di corsa campestre, in programma a Velenje (Slovenia) domenica 11 dicembre. «Rero» farà parte della squadra assoluta, che vede al via anche Gabriele De Nard, Yuri Floriani, Stefano La Rosa e Kaddour Slimani, ed è uno dei 20 selezionati (13 uomini e 7 donne) del Direttore tecnico Francesco Uguagliati.

«Nelle ultime stagioni mi sono concentrato di più sulle corse su strada – spiega il miglior maratoneta italiano in attività, in questi giorni in raduno nel centro federale di San Vincenzo, in Toscana – ma credo di poter dare il mio contributo. E poi, per un atleta, vivere il clima agonistico è sempre importante e ti aiuta a capire a che punto sei nella preparazione. Oltretutto, in questa fase della stagione i cross sono molto utili: diciamo che per me questa è una tappa di passaggio sulla strada che dovrebbe portarmi a correre una maratona in primavera e poi ai Giochi di Londra». Quella slovena sarà la sua seconda campestre stagionale dopo il Cross della Valsugana di domenica 27 novembre, «prova – continua Pertile – da cui ho tratto buone indicazioni, viaggiando, in media, sotto ai tre minuti al chilometro: quello che volevo».


Nella foto (Colombo/Fidal) Ruggero Pertile ai Mondiali di Daegu