News May 2011

Il campione di Assindustria Sport vince in volata la prima edizione della Moonlight Half Marathon a Jesolo

Il suo nome aprirà l’albo d’oro. Ruggero Pertile ha vinto la prima edizione della Moonlight Half Marathon, mezza maratona da Cavallino Treporti a Jesolo, in piazza Mazzini. Il portacolori di Assindustria Sport Padova ha mostrato di avere nelle sue corde anche la volata, imponendosi allo sprint sul marocchino Issan Zaid e sul keniano Mark Bett Kipkinyor. Per tutti e tre, nella serata veneziana (si è corso al chiaro di luna, come dice il nome stesso della rassegna) il crono è stato di un’ora 07’17”.

Ovviamente soddisfatto il maratoneta azzurro di Villanova di Camposampiero: «È una grande soddisfazione riuscire ad arrivare davanti ad un grande campione come Bett - ha dichiarato al traguardo - purtroppo il vento contrario nel primo tratto del percorso e il gran caldo di questa sera non hanno permesso di andare forte, ma vincere in casa fa sempre piacere».

Nella foto (fonte organizzatori) Ruggero Pertile si impone in volata sul traguardo della Moonlight Half Marathon

Fine settimana ricco di impegni per gli atleti di Assindustria: Ruggero corre a Jesolo, mentre in nove sono a Torino per i Campionati Nazionali Universitari. E a Vicenza c’è la seconda fase dei societari allievi

Ruggero Pertile corre sotto la luce della luna. Letteralmente, visto che la manifestazione si chiama Moonlight Half Marathon ed è una corsa su strada sulla classica distanza dei 21,097 chilometri, con partenza da Cavallino-Treporti (Darsena di Lio Grande) e arrivo in Piazza Mazzini a Jesolo. Il campione azzurro di Villanova di Camposampiero sabato sera (partenza alle ore 20) sarà l’uomo da battere nella gara che costeggia il litorale veneziano e che coinvolgerà tremila persone. Dopo la vittoria nei 5.000 metri su pista della scorsa settimana a Marcon, quasi una gara di velocità per un maratoneta come lui, «Rero» torna dunque a distanze che gli sono più congeniali.

Pertile non sarà l’unico portacolori di Assindustria Sport di scena nel week end. Sabato e domenica lo stadio Primo Nebiolo di Torino ospiterà i Campionati Nazionali Universitari, rassegna riservata agli studenti d’ateneo della penisola, che coinvolgerà più di 50 Cus di tutta Italia. In forza al Cus Padova anche nove atleti «prestati» per l’occasione dal club gialloblù: Valeria Abate, Paolo Castellini, Antonio Garavello, Riccardo Marcato, Fabio Mattiazzi, Michele Ongarato, Tommaso Pasqualini, Anita Pezzolo e Alberto Tonin. In tutto gli atleti presenti saranno circa un migliaio.

A Vicenza, sabato e domenica, la squadra allievi sarà invece in pista per la seconda fase regionale dei campionati di società, decisiva per l’ammissione alle finali nazionali in programma l’11 e 12 giugno a Saronno (A), Formia (A1), Bastia Umbria (A2) e Isernia (A3). A nutrire ambizioni di classifica è soprattutto la formazione maschile.


Nella foto (di Stefano Morselli) Ruggero Pertile

Terzo posto del campione di Assindustria nel circuito internazionale Città Archeologica

Un buon test. Ruggero Pertile accoglie col sorriso il terzo posto ottenuto domenica nel circuito internazionale Città di Oderzo, corsa su strada di 9.8 chilometri che l’ha visto tagliare il traguardo in 28’39”, dietro a Daniele Meucci (28’14”) e al rumeno Marius Ionescu (28’38”).

«Sono soddisfatto, perché dopo la maratona di Milano mi sono preso qualche giorno di riposo, per cui sapevo di non poter essere al massimo. Le gambe giravano bene e ho provato da subito a impostare un ritmo di gara abbastanza alto, tant’è che ho tagliato il traguardo 36” prima rispetto a quanto ho fatto l’anno scorso sullo stesso percorso – commenta il campione azzurro di Assindustria Sport, che poi, nella stessa serata, ha partecipato alla festa per i quarant’anni di Alì supermercati, catena che da sempre lo sostiene – Ho tirato io nella prima parte della corsa, poi era logico che su questa distanza la spuntasse Meucci, che sta preparando la stagione su pista ed è più a suo agio in una prova relativamente breve come questa. I segnali, però, sono buoni».

«Rero» non era l’unico atleta gialloblù di scena a Oderzo. Sempre sui 9.8 chilometri, diciannovesima piazza per Dylan Titon (31’56”) secondo atleta della categoria junior della classifica. Sua sorella Letizia è invece arrivata quindicesima nella prova assoluta femminile (5.4 chilometri in 19’58”), prima tra le juniores.

Nella foto Ruggero Pertile a Oderzo