News December 2010

Il maratoneta di Assindustria è stato il più votato nel sito dell’European Athletics Association a novembre
E intanto si prepara in vista del cross del Campaccio del 6 gennaio

E’ lui l’atleta europeo del mese di novembre. Ruggero Pertile è stato il più votato nel sito dell’European Athletics Association, la federazione continentale della regina degli sport. Il maratoneta di Assindustria Sport Padova si è meritato la candidatura grazie alla vittoria della Turin Marathon 2010 (2 ore 10’58”), manifestazione in cui nel 2009 aveva stabilito il primato personale sulla distanza correndo in 2 ore 9’53”, firmando, nell’occasione, la miglior prestazione europea dell’anno.

«Sono contento, perché vuol dire che ci sono appassionati che seguono l’atletica e che hanno votato per me – afferma “Rero” – E’ una bella notizia dopo un periodo particolare, visto che ho perso almeno una ventina di giorni di preparazione dopo l’incidente col cane e ho ricominciato a correre solo da poco».

Quarto quest’anno agli Europei di Barcellona, quando la medaglia sfumò negli ultimi chilometri a causa dei crampi, Ruggero è stato infatti vittima di una disavventura a pochi giorni di distanza dal successo colto nel capoluogo piemontese. Ha infatti dovuto rinunciare a cimentarsi nella stagione del cross dopo essere stato morso al braccio da un cane nel corso di un allenamento. Proprio da una corsa campestre dovrebbe ora ripartire: superato l’infortunio e ripresi gli allenamenti, tornerà in gara il prossimo 6 gennaio al 54° Cross Internazionale del Campaccio, nel quale saranno al via anche altri due portacolori gialloblù, i fratelli Letizia e Dylan Titon.

Si tratta del secondo italiano nel giro tre mesi – a settembre era stata la volta di Andrew Howe – a ottenere questo riconoscimento. Atleta europea di novembre è stata, invece, nominata la portoghese Jessica Augusto che, ad Albufeira, ha appena conquistato il primo oro individuale e il terzo consecutivo a squadre ai campionati europei di cross. Il concorso, istituito dall’EAA nel gennaio del 2007, si propone di premiare le migliori prestazioni ottenute dagli atleti del continente, mese dopo mese. A votare sono gli utenti del sito della federazione, giornalisti e tecnici, tre categorie il cui voto incide per il 33,33% sul totale.

Nella foto Ruggero Pertile assieme a Federico de' Stefani, presidente di Assindustria Sport

E’ online www.maratonasantantonio.it, con tutte le informazioni e le notizie sulla corsa su strada padovana di domenica 17 aprile
Ricco di contenuti e accattivante nella grafica, per offrire un servizio ancora migliore ai podisti

Ricco nei contenuti e accattivante nella grafica. E’ il nuovo sito della Maratona S.Antonio, ora online all’indirizzo www.maratonasantantonio.it. Con un semplice click si potranno trovare tutte le informazione relative all’evento padovano di domenica 17 aprile 2011.

Completamente riprogettato nella grafica e nella struttura, grazie al lavoro dell’agenzia Matite Giovanotte di Forlì, il sito si propone di offrire tutte le risposte che i podisti cercano. Le news sono ovviamente in primo piano e per gli utenti c’è anche la possibilità di lasciare un proprio commento a ogni notizia. Nel sito si trovano anche il regolamento delle competizioni, il programma degli eventi, i contatti per comunicare direttamente con Assindustria Sport, società organizzatrice, le fotogallery con le immagini più significative delle passate edizioni e tanto altro ancora. Inoltre, a breve, ci sarà anche una versione in inglese raggiungibile dallo stesso indirizzo.

Per una maratona che cambia nel percorso e che dal 2011 sarà interamente padovana, si rinnova anche il suo principale veicolo informativo. La dodicesima edizione manterrà il suo punto d’arrivo in Prato della Valle transitando davanti alla Basilica di sant’Antonio e continuerà a essere affiancata dalla mezza maratona da Camposampiero. Immancabile, poi, l’appuntamento con le Stracittadine, le tradizionali corse non competitive che coinvolgeranno famiglie e appassionati e animeranno la città in una giornata di festa.