News November 2010

Nuova tappa per il tour promozionale dell’evento padovano: all’expo ci si potrà iscrivere alla gara di domenica 17 aprile
I fratelli Titon al Cross di Condino, Elena Vallortigara convocata per il raduno dei saltatori a Formia

(Padova 25.11.10) E’ uno degli ultimi appuntamenti del 2010. Il tour promozionale della Maratona S.Antonio nel fine settimana si sposta in Toscana: la manifestazione padovana sarà presente con un proprio stand all’interno della fiera legata alla XXVII edizione della Firenze Marathon. L’Expo, allestito nell’area dello stadio di atletica «Luigi Ridolfi», aprirà i battenti alle 9.30 di venerdì 26, per chiuderli alle 20 di sabato 27 novembre, giorno di vigilia della gara.

Per chi parteciperà alla corsa su strada fiorentina, è d’obbligo una visita: iscrivendosi alla dodicesima edizione della rinnovata Maratona S.Antonio (o alla mezza maratona), si riceverà in omaggio un simpatico gadget. Nello stand saranno inoltre fornite tutte le informazioni relative all’evento di domenica 17 aprile 2011.

Quello di Firenze è un fondamentale punto di riferimento per podisti, pubblico e aziende. Il Firenze Marathon Expo unisce a un grande appuntamento espositivo il centro accoglienza atleti e il punto di distribuzione dei pettorali e dei pacchi-gara, trasformandosi in un vero e proprio luogo di ritrovo per runners e appassionati di turismo sportivo. All’appuntamento toscano l’anno scorso hanno partecipato 22.000 visitatori.

Domenica si correrà anche a Condino (Trento), dove è in programma la XXXIV edizione del Cross Valle del Chiese, prova indicativa per formare la squadra azzurra che, il 12 dicembre, affronterà i campionati europei di Albufeira, in Portogallo. In gara ci saranno anche i fratelli Titon, Letizia e Dylan, specialisti delle corse campestri. Intanto, un’altra atleta di Assindustria Sport, Elena Vallortigara, primatista italiana under 20 del salto in alto, è stata convocata per il raduno dei saltatori che si terrà nel centro tecnico federale di Formia, dal 12 al 21 dicembre.

Nella foto un’immagine della Firenze Marathon


Nuova tappa per il tour promozionale dell’evento padovano: all’expo ci si potrà iscrivere alla gara di domenica 17 aprile
I fratelli Titon al Cross di Condino, Elena Vallortigara convocata per il raduno dei saltatori a Formia

(Padova 25.11.10) E’ uno degli ultimi appuntamenti del 2010. Il tour promozionale della Maratona S.Antonio nel fine settimana si sposta in Toscana: la manifestazione padovana sarà presente con un proprio stand all’interno della fiera legata alla XXVII edizione della Firenze Marathon. L’Expo, allestito nell’area dello stadio di atletica «Luigi Ridolfi», aprirà i battenti alle 9.30 di venerdì 26, per chiuderli alle 20 di sabato 27 novembre, giorno di vigilia della gara.

Per chi parteciperà alla corsa su strada fiorentina, è d’obbligo una visita: iscrivendosi alla dodicesima edizione della rinnovata Maratona S.Antonio (o alla mezza maratona), si riceverà in omaggio un simpatico gadget. Nello stand saranno inoltre fornite tutte le informazioni relative all’evento di domenica 17 aprile 2011.

Quello di Firenze è un fondamentale punto di riferimento per podisti, pubblico e aziende. Il Firenze Marathon Expo unisce a un grande appuntamento espositivo il centro accoglienza atleti e il punto di distribuzione dei pettorali e dei pacchi-gara, trasformandosi in un vero e proprio luogo di ritrovo per runners e appassionati di turismo sportivo. All’appuntamento toscano l’anno scorso hanno partecipato 22.000 visitatori.

Domenica si correrà anche a Condino (Trento), dove è in programma la XXXIV edizione del Cross Valle del Chiese, prova indicativa per formare la squadra azzurra che, il 12 dicembre, affronterà i campionati europei di Albufeira, in Portogallo. In gara ci saranno anche i fratelli Titon, Letizia e Dylan, specialisti delle corse campestri. Intanto, un’altra atleta di Assindustria Sport, Elena Vallortigara, primatista italiana under 20 del salto in alto, è stata convocata per il raduno dei saltatori che si terrà nel centro tecnico federale di Formia, dal 12 al 21 dicembre.

Nella foto un’immagine della Firenze Marathon


New appointment for the promotional tour of the running event of Padua: at the Florence marathon Expo you will have the possibility to register for the race of Sunday April 17 2011

It is one of the last appointments of 2010. The promotional tour of St.Anthony Marathon during the weekend moves to Tuscany: the event of Padua that will take place on Sunday April 17th 2011 will be present with its own stand at the sport fair that will be held for the XXVII Florence Marathon. The marathon Expo, placed inside the Stadium “Luigi Ridolfi”, will open Friday the 26th at 9.30 a.m and close on Saturday the 27th at 8.00 p.m., the day before the race.

Who will attend the race in Florence must stop for a visit: runners who decide to register for St.Anthony Marathon (or half marathon) in Florence will receive a gift. At our stand moreover you will be able to receive all the information you need for the race of Sunday April 17th 2011.

In the picture Florence Marathon

Visit www.maratonasantantonio.com and www.assindustriasport.com

For Information:
Assindustria Sport Padova
Tel 049 822711a - Fax 049 8227164

Ruggero: "Ringrazio Assindustria, Alì, gli amici che mi hanno seguito e la piccola Alice, che mi ha dato la carica"

(Padova 14.11.10) L'avevamo lasciato mentre mollava un pugno a un cartellone pubblicitario, dopo lo sfortunato quarto posto ai campionati europei di Barcellona, quando a frenarlo furono i crampi. Lo ritroviamo ora mentre piange di gioia al traguardo del capoluogo piemontese, emozionato e felice: Ruggero Pertile ha vinto la ventiquattresima edizione della Turin Marathon Gran Premio La Stampa, bloccando il cronometro dopo 2 ore 10'58" e riportando un italiano sul gradino più alto del podio dopo l'affermazione di Danilo Goffi del 2005 (il carabiniere, in gara anche quest'anno, è arrivato quinto).

Un successo che il campione di Assindustria Sport Padova, tornato a far sua una maratona dopo i trionfi colti a Roma nel 2004 e a Padova nel 2006, dedica alla piccola Alice, nata poco più di quattordici mesi e fa e pronta ad attenderlo in Piazza Castello, assieme a mamma Chiara. "Oggi serviva correre con la testa, perché c'era molto umidità e il gruppetto al comando procedeva a strappi - commenta l'atleta di Villanova di Camposampiero - Ho capito che in queste condizioni era difficile migliorare il mio personale e così ho pensato soprattutto alla vittoria. Ringrazio chi mi è sempre stato vicino, da Assindustria, la mia società, ai supermercati Alì, i tanti amici venuti a sostenermi sin qui, la mia famiglia e soprattutto Alice, che esordiva da tifosa in una maratona e che mi ha dato la carica per arrivare in fondo". E, mentre nomina la figlia, Ruggero si commuove dalla contentezza.

"Spesso non sono stato fortunato in carriera - continua "Rero", che in questa stagione non ha gareggiato moltissimo, riprendendo a correre solo a maggio, dopo essere stato il miglior maratoneta europeo del 2009 - e non lo sono stato nemmeno ultimamente, perché vengo da un anno difficile, dopo l'intervento avuto lo scorso dicembre al tallone, da cui non è stato facile riprendersi. Prima dei campionati Europei ho invece avuto un problema ai denti che mi ha impedito di prepararmi al meglio. A Torino tenevo a far bene proprio per questo".

Pertile, seguito nel corso della prova dal tecnico Massimo Magnani che l'ha incitato sino al traguardo, si è gestito con intelligenza, transitando a metà gara con una ventina di secondi di ritardo dal gruppetto di testa. Tra il trentesimo e il trentacinquesimo chilometro ha iniziato la sua rimonta, riprendendo il keniano Kimaiyo e l'etiope Lemma (poi secondo e terzo all'arrivo in 2 ore 11'45" e 2 ore 12'21"). Al trentacinquesimo è passato in un'ora 48'16", con 56" di ritardo sul battistrada Kyprotich che, partito come "lepre", ha voluto provare a vincere la corsa. Ruggero lo ha raggiunto poco prima del trentanovesimo chilometro e, da lì in poi, è andato avanti da solo, lanciato verso il traguardo di Piazza Castello che, nel 2009, l'aveva visto finire al secondo posto. Stavolta ha chiuso la sua maratona con le braccia alzate e il suo miglior sorriso, conquistando una splendida vittoria. Se la meritava.

Nella foto (di Antonio Muzzolon) Ruggero Pertile
__________________________________
Visita www.maratonasantantonio.com e www.assindustriasport.it
Per informazioni:
Ufficio Stampa Assindustria Sport Padova
tel 049 8227114 - fax 049 8227164

Partito per fare un allenamento, il campione azzurro di Assindustria arriva fino al traguardo, terzo classificato alla mezza maratona toscana

Ruggero: «Lo stage in Kenya è stato utile, sono pronto per una maratona»

(Padova 01.11.10) Doveva essere qualcosa di più di una sgambata. Invece, una volta lì, ha deciso di arrivare al traguardo, dettando anche il ritmo della prova. Ruggero Pertile, appena rientrato da uno stage di allenamento di tre settimane a Eldoret, in Kenya, ha chiuso al terzo posto la mezza maratona di Arezzo, bloccando il cronometro dopo un’ora 3’ 32”, primo italiano in classifica nella gara vinta dal marocchino Ennaji (un’ora 3’12”) sul keniano Chirchir (un’ora 3’21”). Un’ottima prova di efficienza, quella offerta dal campione azzurro di Assindustria Sport Padova, in vista del prossimo ritorno a una gara da 42 chilometri.

«Sono contento per il tempo, anche perché pioveva forte, le condizioni non erano certo quelle ideali – racconta Rero, rientrato a casa – Volevo fare un allenamento ma poi ho preferito evitare di correre da solo e mi sono messo nel gruppo di testa. I battistrada procedevano a strappi e così ho preferito portarmi davanti e dettare l’andatura, correndo a ritmo maratona. Poi, nell’ultima parte della prova, c’è stato l’attacco dei due atleti che mi hanno preceduto ma ho preferito non rispondere, continuando a tenere il mio passo».

In totale, tra maratonina e non competitive, un migliaio di persone ha preso parte alla corsa aretina, nonostante la pioggia. Pertile, dal canto suo, è arrivato all’appuntamento appena in tempo: «Sono rientrato in Italia solo venerdì sera, dopo aver perso l’aereo di giovedì – prosegue l’atleta di Villanova di Camposampiero –. A parte quest’ultimo inconveniente, l’esperienza in Kenya è stata molto utile. Ero ospite della struttura di Federico Rosa, nella quale si allenano campioni come Wanjiru, Kwambai Kipsang, che alla maratona di Francoforte ha corso sotto alle 2 ore e 5’, Chelimo e talenti come Cheruiyot e Chebet, che pure al momento sono in stand by. Sono tutti fra i migliori specialisti al mondo ed è stato davvero molto stimolante potersi allenare al loro fianco».

Nella foto (Hc Studio Arezzo) l’arrivo al traguardo di Ruggero Pertile

__________________________________

Visita www.maratonasantantonio.it e www.assindustriasport.it

Per informazioni:

Ufficio Stampa Assindustria Sport Padova

tel 049 8227114 – fax 049 8227164