News October 2010

La dodicesima edizione della corsa scatterà il 17 aprile 2011 e interesserà l’area del Camposampierese
Il presidente Federico de’ Stefani: «C’è l’impegno dei sindaci del territorio. La macchina organizzativa non si è mai fermata»

(Padova 29.10.10) Una maratona deve sempre essere in grado di rinnovarsi e di offrire nuovi stimoli agli atleti. Proprio in quest’ottica ci sarà una rivoluzione nel percorso della Maratona S.Antonio: la dodicesima edizione, in programma domenica 17 aprile 2011, non inizierà più da Vedelago ma si svolgerà interamente nella provincia di Padova e sarà affiancata anche dalla terza edizione della mezza, oltre che dalle Stracittadine.

La riunione con i sindaci dell’Unione Camposampierese, che si è svolta giovedì sera nella sede del Comune di Borgoricco, ha offerto indicazioni confortanti. La conferma arriva direttamente da Federico de’ Stefani, presidente di Assindustria Sport, la società che allestisce l’evento: «E’ stato un incontro indubbiamente proficuo – sottolinea – nel corso del quale abbiamo potuto verificare che da parte delle amministrazioni coinvolte c’è la ferma volontà di mantenere la maratona all’interno del territorio: tutti si impegneranno concretamente a sostenerla, con la consapevolezza che un appuntamento di portata internazionale come il nostro, capace di coinvolgere migliaia di persone da ogni parte del mondo, ha bisogno di un lavoro di preparazione intenso e scrupoloso. Non possiamo che esserne soddisfatti, anche perché il Camposampierese è lo sfondo ideale per la maratona dedicata a Sant’Antonio, che compì i suoi ultimi chilometri entrando a Padova lungo queste strade».

Lo staff di Assindustria è al lavoro per elaborare il percorso: nei prossimi giorni saranno ufficializzati i dettagli. Il numero uno del club gialloblù, intanto, coglie l’occasione per rivolgersi a tutti gli appassionati: «La prossima sarà un’edizione di importanti novità – continua de’ Stefani –. La macchina organizzativa che sta dietro alla Maratona S.Antonio non ha mai smesso da lavorare. Dietro a un evento come questo c’è una società che si impegna dodici mesi all’anno per far sì che tutto funzioni al meglio: di fatto, già dal giorno successivo alla scorsa edizione stiamo lavorando per la prossima».

Nella foto un’immagine di Prato della Valle

__________________________________

Visita www.maratonasantantonio.com e www.assindustriasport.it

Per informazioni:

Ufficio Stampa Assindustria Sport Padova

tel 049 8227114 – fax 049 8227164


Prosegue il tour delle maratone di Treviso, Padova e Venezia per promuovere l’abbinata tra il territorio e i grandi eventi legati al mondo del running

Da domani a sabato appuntamento a Exposport. Poi sarà una grande Venicemarathon

Venezia, 20 ottobre 2010 – Tra la terra e il cielo, c’è un Veneto che corre. E che, nel fine settimana, farà tappa a casa. Al confine tra terraferma e laguna, in quello splendido polmone naturale che è il Parco San Giuliano, a Mestre.

Dopo tanto viaggiare, con approdi nei centri espositivi dei più importanti eventi internazionali legati al mondo del running, il tour promozionale di Treviso Marathon, Maratona S.Antonio e Venicemarathon farà passerella a Exposport, la grande fiera dello sport e del tempo libero legata alla 25^ edizione della maratona veneziana.

Per “Maratona, il turismo veneto corre” – il progetto lanciato dalla Regione per promuovere l’immagine dei tre grandi eventi veneti e del territorio che li ospita – sarà una delle passerelle più significative della stagione.

Se Venicemarathon sarà impegnata soprattutto a fare gli onori di casa, per Treviso Marathon e Maratona S.Antonio l’expo lagunare rappresenterà una tappa fondamentale nella promozione degli appuntamenti del 2011 (il 27 marzo si correrà a Treviso; il 17 aprile, una settimana prima del solito per evitare la concomitanza con la Pasqua, a Padova).

Allo stand di “Maratona, il turismo veneto corre” – ennesimo approdo di un lungo tour promozionale che, a partire da gennaio, ha toccato i centri espositivi dei più importanti eventi podistici al mondo – verrà distribuito il materiale illustrativo delle tre maratone e sarà anche possibile prenotare un pettorale per la Treviso Marathon e la Maratona S.Antonio.

Exposport costituirà inoltre l’occasione per sottolineare gli itinerari turistici della regione. Storia, arte e gastronomia del Veneto andranno ancora una volta a braccetto con la corsa. Un connubio ormai tipico per l’attività promozionale che accompagna le tre grandi maratone venete.

Exposport sarà aperto giovedì dalle 15 alle 20, venerdì dalle 10 alle 20 e sabato dalle 9 alle 20. Poi, domenica, spazio per una grande Venicemarathon: 7.000 iscritti, un numero da record, per una corsa che, in occasione del venticinquesimo compleanno, transiterà anche per Piazza Ferretto, a Mestre, e Piazza San Marco, a Venezia. Un’edizione speciale, all’insegna anche del tricolore, essendo abbinata al campionato italiano assoluto, per una domenica che – tra la terra e il cielo - si annuncia memorabile.

Per ulteriori informazioni

Ufficio stampa “Maratona, il turismo veneto corre”

Mauro Ferraro

Cell. 338 21 03 931

Il presidente di Assindustria rivive una stagione ricca di successi: dal podio nella Finale Oro assoluta alla vittoria della squadra femminile under 23 in quella Argento, passando per il primato italiano di Elena Vallortigara

«Ma le emozioni più intense ce le ha regalate Pertile agli Europei»

(Padova 20.10.10) «E’ stata un’annata esaltante». Federico de’ Stefani, presidente di Assindustria Sport Padova, può affermarlo a ragion veduta. La stagione dell’atletica leggera si è chiusa di fatto con l’ultimo atto dei campionati di società under 23 e con la vittoria della squadra femminile gialloblù nella finale Argento di Imola. Nell’attesa del 2011, quando cadrà il quarantesimo compleanno della società, si può quindi tracciare un bilancio di quanto fatto in questi dodici mesi.

«Negli occhi resta l’immagine della medaglia di bronzo conquistata dalla nostra squadra femminile assoluta a Borgo Valsugana. E’ il terzo anno di fila in cui saliamo sul podio nella manifestazione che assegna gli scudetti ed è giusto rimarcarlo: non è facile riuscire a schierare una formazione competitiva con questa continuità – afferma de’ Stefani –. Peraltro, anche nel 2010 siamo stati una dei pochissimi club a riuscire a qualificare entrambe le nostre squadre alla finale più prestigiosa e ci siamo riusciti senza ricorrere ad atleti stranieri, puntando sulle nostre forze: lo dico come stimolo per i ragazzi del nostro vivaio, che vogliamo continuare a far crescere, come abbiamo sempre fatto. Questo risultato è la dimostrazione che dietro alle stelle della società, da Anna Giordano Bruno a Sibilla Di Vincenzo, da Magdelìn Martinez a Elena Vallortigara, c’è un gruppo compatto di alto livello, che sa lavorare bene. La vittoria delle nostre promesse a Imola, poi, ci fa ben sperare anche per il futuro».

Nel 2010 gli atleti di Assindustria hanno conquistato 11 titoli italiani nelle varie categorie. Curiosamente, quest’anno, sono stati 11 anche gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra, numero che porta il totale dei portacolori gialloblù che hanno gareggiato in nazionale (partendo dal 1971 e arrivando a oggi) a 199. Oltre che con le prime squadre, Assindustria è tra i primi venti club in Italia anche con under 23 e under 20. In totale i suo tesserati sono 640 – con un forte incremento soprattutto nelle categorie giovanili – e tra loro figurano 18 tecnici, mentre sono 33 quelli che collaborano con la società.

«In particolare, per quanto riguarda i colori azzurri, ricordo la medaglia di bronzo vinta da Elena Vallortigara ai Mondiali juniores di Moncton – continua de’ Stefani – Elena, a 19 anni, ha già esordito nella nazionale maggiore e proprio in quell’occasione ha realizzato il suo primato personale nel salto in alto, portandolo a un metro e 91, record italiano della sua categoria. Ma è bello sottolineare che la gara che le ha permesso di sbloccarsi, superando per la prima volta il metro e 90, l’ha disputata allo stadio Colbachini, il tempio dell’atletica veneta, che gestisce proprio Assindustria».

Le emozioni più intense di questo 2010 sono però probabilmente legate a un altro atleta del club, Ruggero Pertile, capitano della squadra maschile, in gara assieme alla marciatrice Sibilla Di Vincenzo ai campionati europei di Barcellona. «So che a Ruggero è rimasto il rammarico per la medaglia che avrebbe voluto regalarci e che è sfumata solo negli ultimi chilometri della maratona. Certo, raggiungere il podio sarebbe stato bellissimo, ma credo che la sua prova riassuma nel migliore dei modi quello che sa regalare uno sport come l’atletica. La sfortuna, sotto la forma dei crampi, ha fermato la sua rincorsa, ma Rero ha stretto i denti e ha voluto comunque reagire, finendo la prova e portando Assindustria al quarto posto in una gara internazionale. Non possiamo che ringraziarlo, sicuri che la voglia di rifarsi gli permetterà di tagliare ancora importanti traguardi».

Nella foto (di Antonio Muzzolon) Ruggero Pertile e Federico de’ Stefani

__________________________________

Visita www.assindustriasport.it, www.maratonasantantonio.it e www.atleticamondiale.it

Per informazioni:

Ufficio Stampa Assindustria Sport Padova

tel 049 8227114 – fax 049 8227164